Una challenge tre insegnamenti, blog

Una Challenge Tre Insegnamenti

Terminate le due settimane di My Hospitality Challenge sento il bisogno di tirare un po’ le somme e raccontarti come ho vissuto io questa esperienza.

Da Host più che da mentore.

Due settimane di post tematici

Postare regolarmente per quattordici giorni di fila mi ha costretta a ripensare in maniera seria e approfondita alla mia attività.

E’ stato un po’ come fare una seconda luna di miele dopo quasi 20 anni di matrimonio. Può essere rischioso ma, se tutto va bene, e’ un’esperienza galvanizzante.

Tre lezioni che ho imparato e che voglio condividere con te.

Prenditi Cura

Dopo un po’ di tempo e’ normale inserire il pilota automatico e continuare a fare il proprio lavoro, bene, ma senza piu’ l’entusiasmo dei primi tempi. Dieci giorni di post mi hanno costretta a osservare con piu’ attenzione del solito il mio lavoro di Host, il mio modo di comunicarlo, a rendermi nuovamente conto di quanto importante sia fare quello che si fa con cura, con attenzione. Con Amore. Ma c’è di piu’.

Quello che scriviamo, che postiamo che raccontiamo di noi e della nostra ospitalità deve piacere ed emozionare, noi prima di tutto.

Se postare sui social o scrivere per il blog ti annoia, lascia perdere.

Osa

Non so tu ma io, dopo 20 anni da Host dei quali 9 di presenza sui canali social, mi sono fatta un’idea di cosa piace e cosa no a chi mi segue.

Mi sono resa conto in queste due settimane che mi ero un pochino adagiata “sugli allori “, impigrita. Mi ero fatta prendere dalla scontatezza, dalla ripetitività.

Ho visto che tentare strade nuove, mollare un po’ il freno a mano, uscire dalla zona comfort mi ha regalato un nuovo entusiasmo, una rinnovata voglia di fare.

E mi son divertita anche.

Ascolta

Quattordici giorni di post hanno portato molte interazioni con amici, persone che hanno già soggiornato a I Due Noci e potenziali ospiti. Ogni nuova interazione e’ preziosa se letta e accolta con attenzione. Anche in questo caso la “consuetudine”, il fare che si ripete giorno dopo giorno mi aveva resa frettolosa nel rispondere ma soprattutto poco attenta nel raccogliere l’utilità che spesso si cela all’interno di un semplice commento.

Sono Qui Per Te*, e’ un libro del Maestro Thich Nhat Hanh, un libro che amo, e che credo esprima benissimo questi tre insegnamenti.

Parafrasando una frase che ho trovato nel libro direi:

Non cercare di fare grandi cose, fanne di piccole,

che rendano piu’ felice te e chi ti segue.

Sono qui per te

Falle con attenzione, cura, costanza, impegno, coraggio ed ironia. E soprattutto: dimentica la scontatezza!

Una semplice Challenge, tre insegnamenti importanti.

Almeno per me.


Ora torno a vestire i panni della maestrina per un attimo per dirti che tutto il lavoro da me fatto in queste settimane di My Hospitality Challenge è raccontato in una pagina dedicata. C’è anche il dietro le quinte ed un servizio super specialissimo ed esclusivo.

La pagina non e’ visibile on line, ma sarà visibile da lunedì 1 marzo nella Private Room, la stanza privata riservata a chi è iscritto/a alla Newsletter Vita da Host .

Sempre nella Private Room da lunedì troverai anche un regalo frutto di queste due settimane di ascolto/lettura/riflessione su e giù per i profili Instagram ed i siti web di moltissime strutture ricettive. Sarà solo per chi riceve Vita da Host e solo per il mese di marzo quindi attivati!


My Hospitality Challenge è la mia seconda challenge da mentore. La prima, Novembre Challenge è stata pensata più per la pagina Facebook della propria struttura e comprendeva anche una serie di utili suggerimenti per chi non ha ancora aperto ma … ci stà pensando.

Da quel percorso sono nati tre prodotti, li trovi seguendo questo link.

Dai un’occhiata e poi fammi sapere.



[* e’ stata una mia lettura del febbraio 2018, lo trovi qui ]

L'importanza di essere social, Cinzia Pedrani, Hospitality Mentor
Fossi in te aprirei un blog, Cinzia Pedrani, Hospitality Mentor
Newsletter,si,no,forse...Cinzia Pedrani, Hospitality Mentor

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.