Newsletter o Quasi-Cinzia Pedrani

Due Quasi Newsletter da Host.

Oggi torno a parlare di NewsLetter o quasi.

Nel post Newsletter si, no, forse iniziavo ad introdurti l’argomento e quindi ti consiglio di dargli un’occhiata se per caso te lo sei perso o vuoi farti un’idea di come la penso io.

Oggi pero’ vorrei suggerirti due versioni  particolari di NewsLetter, adattate alla nostra realta’ di Bed and Breakfast, cioe’ piccole strutture ricettive spesso dislocate in luoghi non necessariamente turistici che probabilmente farebbero fatica a mantenere viva ed interessante una NewsLetter di contenuti. Due quasi Newsletter , per l’appunto.

I Pacchetti di Contenuti

Non so come la pensi tu ma io non sono particolarmente attratta dall’idea di ricevere NewsLetter da una struttura dopo aver trascorso una vacanza o un soggiorno di lavoro. Vacanza finita = interesse finito , in linea di massima ( alcune eccezioni ci sono, ma sono, appunto, eccezioni ).

Diversa invece la situazione quando sto’ progettando un viaggio!

Se sono in fase decisionale cerco on line ogni tipo di informazione e contenuto sulla meta, raccolgo idee, stampo itinerari. Insomma, di tutto un po’. Da qui l’idea della prima Quasi NewsLetter che ti propongo.

Se hai dei buoni contenuti ma probabilmente non sufficienti per deciderti ad impegnarti in una NewsLetter regolare o se sai gia’ a priori che non avrai il tempo di scrivere con costanza nemmeno una volta al mese, una possibilita’ potrebbe essere quella di impacchettare i tuoi contenuti in un modo bello e rilevante e proporli magari con una Landing Page .

La persona interessata lo potra’ consultare piu’ volte prima del suo viaggio esattamente come una guida o del materiale ricevuto da una agenzia.

I Pacchetti di Contenuto sono una strategia di uso molto semplice che ti permette di intercettare il tuo potenziale ospite nel momento di picco massimo del suo interesse e rendere te un soggetto rilevante per lui perche’ stai rispondendo ad suo un bisogno in un momento in cui sta’ attivamente cercando ( o magari in un momento in cui sei stato bravo ad intercettare una domanda latente ).

In entrambe le situazioni c’è un bel allineamento tra i bisogni di chi ti leggera’ e la proposta che tu puoi fargli.

Questo è un ottimo modo per stabilire una relazione.

Le Email Automatiche.

La prima e piu’ semplice Email Automatica che mi viene in mente pensando a noi gestori di Bed and Breakfast o piccola struttura ricettiva e la email di Avvenuta Prenotazione, seguita poi da una di Reminder qualche giorno prima del check in e magari una mail di Satisfation qualche giorno dopo il check out. Se hai un booking engine di solito tutto questo avviene gia’ in modo automatizzato. Se non ce l’hai puoi pensarci tu.

Le Email automatizzate arrivano nella casella di posta del tuo ospite in un momento in cui la sua attenzione e’ molto alta perche’ e’ un invio collegato a qualcosa che lui ha appena scelto di fare. In questo caso specifico prenotare una camera nella tua struttura!

E’ uno spazio prezioso e val la pena approfittarne.

Piu’ curerai questi messaggi piu’ il tuo ospite si rilassera’ , si sentira’ rassicurato ed avra’ la certezza di aver fatto bene a scegliere te ed il tuo B&B, te e la tua accoglienza, te e la tua ospitalità.

Queste Email dovranno essere perfettamente coerenti in termini di branding, dovranno ricordare il prodotto acquistato, il luogo in cui ti trovi. Piu’ riuscirai a mettere la tua voce dentro gli automatismi piu’ il tuo ospite pensera’ che c’è una persona reale dietro quei contenuti, che ci sei tu e che sei interessato a lui.

Queste le mie proposte di oggi, due Quasi NewsLetter diverse per tipologia e modalita’ di realizzazione ma con un punto fondamentale in comune: rappresentano entrambe l’inizio di una vera e propria relazione tra te ed il tuo ospite o potenziale tale.

E’ un momento importante in cui hai tutta la sua attenzione: offrigli il meglio di te e lo conquisterai.

Grazie di avermi letto anche oggi, se sei un Host ed utilizzi la NewsLetter mi farebbe piacere sapere se sfrutti queste due tipologie, se ti trovi bene o se pensi di provarle. Se ancora non la usi invece prova una di queste due Quasi NewsLetter e poi fammi sapere. Buon lavoro.

L’arte non consiste nel rappresentare cose nuove, bensì nel rappresentare con novità.

Ugo Foscolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.