Letture febbraio, Cinzia Pedrani

Letture del mese, febbraio 2019

Febbraio mi ha portato tre letture.


Le prime due seguono l’onda, se così si può dire, delle letture di gennaio. Sono due piccoli ma importanti libri di Yogi Ramacharaka.

La vita oltre la Morte e La luce sul sentiero.

Il primo risponde a tante domande fondamentali e senza tempo dell’uomo.

  • Ci ritroveremo lassù?
  • Dobbiamo subire reincarnazioni senza fine?
  • Ci annulleremo nel vuoto?
  • Io sparirò come individuo?

Lo fa in modo semplice, positivo

E’ un invito a liberarci da molte paure e ad avvicinarsi ad un concetto di vita ciclica spiritualmente ricca e serena.

Il secondo invece racconta i 21 aforismi trascritti nel 1888 da Mabel Collins Cook, la nota teosofa inglese, sotto dettatura di ” un’elevata entità spirituale”.

Un libro non facile da raccontare ma che mi permetto di consigliare se l’argomento ti risuona.”Nessuno può descrivere l’amore, la simpatia o qualsiasi altra emozione a un popolo che non ne ha mai fatto esperienza. Si tratta di sentire. E’ lo stesso con la coscienza.Essa raggiunge l’anima sufficientemente evoluta … e dal quel momento tale anima conosce. … L’anima semplicemnete sa.”

Il terzo è sempre un bel libro ma di genere diverso.

Il piccolo libro dell’Ikigai, di Kem Mogi.

Ho letto “casualmente” un post di Marina e ne sono rimasta incuriosita.

L’ho acquistato e subito letto. IKI significa vivere GAI significa ragione Quindi IKIGAI descrive i piaceri ed i contenuti di senso della nostra vita. Più semplicemente: l’Ikigai è il motivo per il quale ti alzi dal letto ogni mattina.

Si fonda su 5 pilastri:

  • Cominciare in piccolo
  • Dimenticarsi del sè
  • Armonia e Sostenibilità
  • La gioia per le piccole cose
  • Stare nel qui e ora

Nel libro vengono citati esempi di persone “famose” in tutto il Giappone e viene mostrato come, dietro al loro successo, ci sia un forte Ikigai. Da notare: il successo non è un’obiettivo dell’IKIGAI ma ne è spesso favorito.

E’ alla portata di tutti, abita il regno delle piccole cose ma pare che essere predisposti all’Ikigai sia indicazione un’atteggiamento mentale particolare. I soggetti studiati sentivano di poter aspirare ad un’esistenza felice ed attiva. Quindi l’Ikigai, come un barometro, riflette in maniera rappresentativa la visione che una persona ha della vita.

… perchè l’Ikigai si limita a corrobare le intuizioni che abbiamo già dentro.

Buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.