Vita da Host, secondo anno

Benvenuta nel mio Mondo!

Qui di seguito trovi tutte le newsletter spedite dalla n.53, 1 del secondo anno, ad oggi.

Sono strutturate tutte nello stesso modo:

  • una carta oracolo, per motivarti ed ispirarti durante la settimana
  • un consiglio pratico da Host ad Host
  • un link ad un articolo, libro, video o altro che ho trovato interessante e che credo possa essere utile anche per te o un suggerimento da realizzare immediatamente.

Ti auguro una buona lettura e ti invito a raggiungermi nel gruppo Facebook creato per confrontarci su questi temi e su tutto quello che può essere utile, interessante, curioso per noi, Host e Super Host.

Oggi siamo alla Newsletter 79

Iniziamo come sempre con un pizzico di magia.

La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card è: quale pratica di ” cura di me “potrebbe essermi utile nei prossimi giorni?

La carta di oggi è Deep Breathing

A volte la migliore medicina è una serie di respiri lunghi e profondi.

Questo anno difficile mi ha portata a volgere lo sguardo sempre più verso il mio interno, e devo confessarti che le competenze sviluppate negli scorsi anni (mi riferisco alla pratica di yoga e meditazione) mi hanno aiutata molto.

Il consiglio della carta di oggi va in questa direzione.

Fai qualche inspirazione ed espira per calmare il tuo sistema nervoso e rilassare tutto il tuo essere. Se senti che questo argomento ti risuona potrebbe essere arrivato per te il momento di iniziare a esplorare o approfondire il lavoro sul respiro – la pratica del controllo cosciente del respiro come un modo per cambiare il tuo stato mentale, emotivo e fisico. Pensaci.

Non sono un guru in materia ma, se vuoi, condivido volentieri con te la mia esperienza. Scrivimi.

Un Consiglio Pratico da Host

(un consiglio strano, questo mese va così…)

Questo mese avrei voluto dedicarlo alla seconda edizione della nostra Novembre Challenge. E’ stata la mia mia idea, fino ad oggi ma poi …
Quest’anno il clima è completamente cambiato.

La scorsa settimana scrivevo il post Tira una brutta aria in un lunedì assolato a Spotorno, oggi son sempre a Spotorno ed è di nuovo lunedì ma c’è un tempo da “fine del mondo” un po’ come lo stato d’animo di quasi tutti noi, italiani e non, che ci troviamo a vivere questa situazione surreale.

Questa mattina quindi mi sono interrogata.

Mi son chiesta se avesse un senso continuare come da programmi (che esistono solo nella mia testa ma comunque…) o fosse meglio cambiare idea, stare fermi e zitti come la situazione probabilmente richiederebbe.
Me lo sono chiesta e la mia risposta, questa volta è stata no:
non ha senso, per me, e forse anche per te, andare avanti come niente fosse.

Lo so, parrebbe una decisione poco in linea con il mio modo di lavorare e di pormi nei confronti del mondo ma, se hai letto il post di giovedì, forse potrai capirmi. 
(Il meglio (per la nostra vita) deve ancora arrivare, lo trovi qui.)

Ho subito visto quattro buoni motivi per i quali poteva valer la pena dire sì, ha senso continuare.
Eccoli.

  • Ha senso esserci e continuare, proprio per la difficoltà del momento, a mantenere un contatto con chi ti segue sui canali social (e con la challenge lo faremmo)
  • Ha senso per te che mi leggi e per chi ti segue focalizzare l’attenzione, almeno per qualche minuto della giornata, su qualcosa che sia bello, curato, interessante, utile.
  • Ha senso perché ti permetterà di conoscere nuove persone, colleghi e potenziali ospiti, di creare con loro una relazione, di mettere in campo nuove energie e, perché no, nuove sinergie.
  • Ha senso perché ti permetterà di acquisire una buona abitudine che, spero, vorrai mantenere anche al termine del percorso (qui esce il mio lato maestrina, lo so)

Ma qualcosa dentro di me mi ha portata a dire no, fermati.

Non è più il momento di andare avanti come hai sempre fatto, non è più il momento di “fare” quello che andava fatto fino ad un anno fa:
è il momento di ascoltare, di ascoltarci, di usare il tempo e le energie che questa situazione surreale ci ha reso disponibili (azzerando o quasi il nostro lavoro di Host, ahimè) per creare insieme un nuovo modo di fare, adatto al “nuovo” modo di vivere che pian piano prenderà sempre più forma, al termine di questa fase di profondo cambiamento che stiamo tutti vivendo.

“Il cambiamento è una porta che si apre solo dall’interno”.
(Tom Peters)

Ecco quindi la mia proposta per questo mese di novembre:

  • Cerca di dedicare del tempo allo stare in ascolto, a “sentire” come stai vivendo, davvero, questo periodo surreale. Puoi fare una passeggiata, meditare (se vuoi parlarne io ci sono), colorare un mandala o “semplicemente” osservare (o ascoltare) qualcosa di bello, di artistico, di ispirante.
  • Se come me stai lavorando poco o niente per mancanza di ospiti, datti un obiettivo “lavorativo”, che abbia a che fare con il prendersi cura della tua attività, e prendilo molto seriamente. Vai in profondità. Può essere un lavoro manuale importante, un lavoro al sito, alla tua comunicazione, un rebranding, può essere quello che vuoi tu ma, ed è il mio invito oggi, fallo con attenzione, con concentrazione. Con profondità. Ne avrai un vantaggio personale che aumenterà le tue possibilità di avere successo e soddisfazione nella tua vita da Host. E – particolare da non trascurare – probabilmente ti sentirai anche molto meglio, perché una mente a fuoco è anche una mente felice.

Ci sono molte argomentazioni a favore della profondità. La nostra vita dipende, di base, da quello a cui scegliamo di prestare attenzione. Se passiamo buona parte della giornata concentrati sulla nostra attività – e non a leggere gli ultimi accorati e incazzati post su Facebook, per dire – se ci mettiamo lì con impegno, dedizione e serietà a svolgere i nostri compiti, abbiamo buone possibilità di trarne almeno due grandi vantaggi.
Il primo è diventare più bravi, efficaci e produttivi nel nostro lavoro e quindi avere maggiori possibilità di ottenere risultati significativi nel campo in cui ci stiamo applicando.
Il secondo è di arrivare a fine giornata forse stanchi ma soddisfatti, con la sensazione di non avere sprecato il nostro tempo e la nostra attenzione.
Una vita vissuta in profondità è una vita di valore, da qualunque punto di vista.

Un Link Che Val la pena Seguire

E’ un libro che mi ha ispirato il discorso sulla profondità.
Deep Work. Lettura consigliata.

Ti auguro un mese di novembre silenzioso, di respiri profondi, tempo ben speso e silenzi preziosi. 
Ti auguro profondità, voglia di fare e gratitudine.

Ti mando un grande abbraccio,
Cinzia

Oggi siamo alla Newsletter 78


e festeggiamo l’inizio del terzo anno di Vita da Host, la prima e credo unica newsletter pensata da una Host, io, per ispirare, aiutare e far crescere altri Host. Tu, per esempio.

Iniziamo come sempre con un pizzico di magia.
Oggi andrò un pò più lunga del solito e ti chiedo già scusa, ma mi sento in dovere di farlo perche’ durante la lunga pausa estiva si sono aggiunte a noi tante persone nuove e credo serva un “riassunto” e poi ho un sacco di cose da raccontarti (son sempre in fase cambiamento, ricordi’)
Passare da una newsletter settimanale ad una mensile ha un po’ questa controindicazione: diventa lunga …
facciamo così, testiamo questi ultimi tre mesi dell’anno e poi decidiamo insieme che frequenza è più adatta a Vita da Host. Ci stai?

Dicevo quindi, magia!

Il mio intento è quello di fornirti uno strumento che ti permetta di guardare con occhi nuovi alla tua vita da Host, di allargare lo sguardo e, dove possibile, di lasciar emergere tutta la tua creatività, il tuo intuito, la tua magia!
Se sei già Host sai bene quanta ne serva, ogni giorno.

Quindi ogni mese Vita da Host ti regalerà una carta oracolo.

La domanda alla quale vuole rispondere la nostra Self Care Oracle Card e’ : quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?

La carta di oggi è Intuition

Prova in questo mese di ottobre a sintonizzarti su quella voce interiore che sa, che conosce. Volgi la tua attenzione all’interno (e l’autunno è un ottimo momento per farlo)
Rafforza il tuo intuito dedicando del tempo a chiederti cosa senti e pensi veramente.
Sono domande difficili, lo so bene, quindi, se non sei abituato/a  fartele prenditi tutto il tempo che ti serve. Riconoscere i propri desideri, sceglierli e poi attivarsi affinche’ si realizzino nel tempo e nello spazio non è certo cosa facile.
Questa mese, se ti va, dedica del tempo proprio a questo, all’ascolto dei tuoi desideri profondi, come Host ma non solo.

Un Consiglio Pratico da Host

Oggi vorrei presentarti un social che in realtà è molto di più, è un motore di ricerca fantastico. Probabilmente lo conosci ma forse non lo usi per la tua attività. Stò parlando di Pinterst.
Questa estate ho ricevuto un regalo: una consulenza gratuita proprio su Pinterest con Giulia di @noncieromaistata (grazie,grazie,grazie)

Io ho un account per il mio B&B da anni, ma non lo avevo mai affrontato “di petto”.
Ti ho preparato una infonografica che ti dice perché, secondo me, dovresti avere un account per la tua struttura.

Cosa posso aggiungere per convincerti senza annoiarti?

  • La visibilità di un pin (contenuto caricato su Pinterest) si attesta sui 100 giorni circa: Pinterest è il più longevo dei social! E se i contenuti sono piacevoli e strutturati per portare traffico sul sito/blog, puoi star certo/a di riuscire nell’impresa.
  • Aggiungi la tua parola chiave al nome che sceglierai (io ho aggiunto Malpensa): è un motore di ricerca, ricordi? 
  • Pensa alle Board (le bacheche) come alle categorie del tuo Blog o alle pagine del tuo sito, utilizza bene lo spazio della descrizione, puoi utilizzare anche gli hastag e scriverla in chiave SEO ( sempre perchè è un motore di ricerca).
  • La foto è tutto! Tanto per cambiare.Io uso Canva per renderle più incisive.

Ok, ti lascio all’immagine che, spero, ti aiuti ad orientarti meglio in questo mondo affascinante e bellissimo.

Qui trovi il mio profilo, dagli un’occhiata e, se hai dubbi, chiedi pure.
Come dico sempre Sono qui per te.

Un Link Che Val la pena Seguire

E’ il link alla Private Room, la novità 2020.
Uno spazio privato, intimo, riservato a te che leggi Vita da Host e che hai scelto di investire tempo e risorse per essere un Host ogni giorno migliore, più competente e consapevole.

Spero tu possa trovare davvero utili i contenuti e le risorse che ho pensato di custodirvi.

Alcuni rimarranno lì a lungo, altri scompariranno (ahimè) a fine mese per lasciare il posto a qualcosa di nuovo, altri ancora compariranno e scompariranno alla velocità della luce. Ma stai tranquillo/a: tu che mi leggi verrai sempre informato di tutto.
Per accedervi ti serve la password e la trovi solo qui.
E’ roomdellhost
Custodiscila, mi raccomando.

Son stata troppo lunga?
Spero di no.

Nelle prossime settimane, nel nostro gruppo Facebook, farò dei post a tema Pinterest per entrare più nello specifico, con chi lo vorrà.
Se non usi Facebook ma sei interessato/a ad approfondire non preoccuparti, li pubblicherò al più presto nella Private Room.

Ti auguro un mese di ottobre di grandi intuizioni ma anche di ospiti gentili e generosi.
Ti auguro sorrisi, gioia e abbondanza.

Ti mando un grande abbraccio,
Cinzia

Vita da Host, pronti, partenza e via! Oggi ti racconto la mia estate di cambiamento.

Ciao 

che piacere tornare nella tua casella di posta!
Hai passato una buona estate?
Mi auguro proprio di sì.

Quella di oggi è una newsletter informale quindi, se è la prima che ricevi, stai tranquilla, email di questo tipo sono eventi rarissimi.

Dopo due mesi di silenzio ho pensato che fosse importante  aggiornarti sulla mia estate di 𝙲𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚘 e su quello che ha prodotto.

[ 𝙰 𝚙𝚛𝚘𝚙𝚘𝚜𝚒𝚝𝚘 𝚍𝚒 𝚌𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚘 ]

La Vita è cambiamento, il cambiamento è Vita.
Ho sentito questo pensiero qualche settimana fa e mi è risuonato subito come vero, in generale ed in particolare, per me, in questo momento della mia vita.

Ci sono cambiamenti rapidi, visibili subito, concreti ( come ad esempio il mio taglio di capelli 😅 ) ed altri più lenti, che richiedono molto tempo per manifestarsi.

Da mesi è in corso uno di questi 𝚌𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚒 lenti e profondi in me, nel mio lavoro, nella mia vita. 
Un 𝚌𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚘 che ha iniziato a concretizzarsi a giugno con la mia scelta di seguire un percorso con Eleonora Un percorso di  Hospitality Mentorinig.

Dieci settimane di consulenze nelle quali ho rivisto tutto il lavoro fatto per cinziapedrani.com alla luce delle nuove conoscenze e consapevolezze che via via raggiungevo.
In pratica: Eleonora mi ha letteralmente ribaltata come un calzino e mi ha aiutata, in un momento di indecisione della mia vita, a fare chiarezza in me e nel mio lavoro. 
Ho lavorato, lavorato, lavorato tanto.
Con grande soddisfazione (almeno da parte mia ma, spero, anche da parte dei miei clienti) e la certezza di essere sulla strada giusta.

Aiutare chi fa questo lavoro ad essere un Host migliore, più competente, consapevole, autonomo e felice rende felice anche me.

“Credere in un sogno vi permetterà di avere un obiettivo. 
Ogni giorno sarete talmente felici che non vi sembrerà vero”

E. Gilbert

È una delle mie citazioni preferite e potrebbe essere la didascalia di questa mia estate 2020. 
Alcuni frutti di tutto questo 𝚌𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚘 si son già manifestati*, altri si manifesteranno nelle prossime settimane.

Uno te lo presento oggi, in anteprima.

Vita da Host diventa mensile.

Vita da Host ad ottobre compirà due anni ed è arrivato il momento di darle una rinfrescata.
Avrà una nuova grafica, diventerà mensile e cambierà giorno di invio.
La mia intenzione è di renderla un work book pratico e ho quindi pensato che ti servirà del tempo per lavorarci su. Se lo vorrai.
Arriverà nella tua casella di posta il primo lunedì di ogni mese.
Iniziando dal 5 ottobre.
Anche in questo caso niente spam ma solo contenuti di valore.

Per te che ti sei iscritta durante o subito dopo la pausa estiva 2020 e che forse ti aspettavi una relazione più stretta con me,  ho pensato ad un bonus che spero ti potrà aiutare ed ispirare nella tua vita da Host.

Come probabilmente saprai, le newsletter settimanali che ho spedito nel corso del primo anno di attività sono diventate un ebook.
Un sacco di materiale evergreen, con tanti link aggiornati, informazioni ed ispirazione da Host a Host. Da un paio di mesi è acquistabile direttamente dal mio sito.

Ho pensato che sarebbe un valido strumento di lavoro per te che sei arrivata da poco qui e che hai tanta voglia di fare.

Ed ecco il bonus riservato a te che mi leggi qui, oggi.
Un prezzo super specialissimo riservato a chi è già iscritto alla newsletter.

Solo per te, solo per questa settimana, l’ebook a soli 4,99 euro.

[Offerta valida solo se disponibile nella Private Room]

Un ebook pensato e scritto da Cinzia Pedrani

Chiaramente tutto questo 𝚌𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚘 non poteva non portare anche un regalo.
Se mi leggi da prima della pausa estiva forse lo hai già ricevuto, se sei arrivata durante questa agitata estate potresti essere stata vittima dei miei 𝚌𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝𝚒 anche su Mailchimp e averlo perso.

Si tratta del Work Book Dieci Idee per Dieci Giorni
Un calendario editoriale di 10 giorni per pagine Facebook o profili Instagram di piccole e grandi strutture ricettive. 
Frutto della nostra Challenge per B&B .
Potrai utilizzarlo subito o quando sei a corto di idee per i tuoi profili social!

Clicca sulla foto per scaricare subito gratuitamente il pdf.

Scarica la tua copia, workbook, cinzia pedrani

Bene, per oggi ti ho detto tutto.
Ti confesso che sono un po’ emozionata, e tu?

Ti mando un grande abbraccio.

Cinzia

* I 𝚌𝚊𝚖𝚋𝚒𝚊𝚖𝚎𝚗𝚝i manifestati in questi mesi li trovi sul mio sito e sul nuovo account  Instagram e sulla nuova pagina Facebook.

Vita-da-host-giugno

Oggi siamo alla Newsletter 75


La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card e’ :
quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?

La carta di oggi è Alone Time.
Molti di noi sono alla fine del primo mese di attivita’ di Host finalmente con qualche Guest!
Meno di quanti avremmo pensato, lo so, ma quest’anno va cosi’.
Non so come lo hai vissuto tu ma potrebbe non essere stato ne facile ne scontato riprendere, anche se siamo persone che amano il loro lavoro e non vedevano l’ora di riaprire le loro case. 
Ti confesso che accolgo ben volentieri l’invito della carta di dedicarmi, questa settimana, del tempo da sola. Magari proprio in vicinanza dell’elemento acqua, che mi e’ molto congeniale.
Fermarsi in un luogo confortevole, stare da soli, dedicarsi all’ascolto interiore e’ un modo meraviglioso ( per me ) di nutrirmi e riconettermi con la mia parte piu’ creativa, piu’ autentica. Funziona anche per te?


Un Consiglio Pratico da Host

La scorsa settimana abbiamo concluso il tema del mese [ A proposito di ri-apertura ].
Ho chiuso in anticipo per poter realizzare, nel mese, anche la diretta Facebook.
Oggi vorrei comunque rimanere in tema e parlarti di sponsorizzazioni su Istagram.
Non come farle ma quando vale la pena farle.
Perché? Perché in queste settimane il feed di Istagram mi propone molti post sponsorizzati ( si chiamano cosi’ ) di “colleghi” ed alcuni mi paiono davvero poco ” pensate “.
Solo tre punti veloci che spero ti possano aiutare se deciderai di intraprendere una campagna ADS su IG a sfruttare al meglio il tuo investimento.
Secondo me:

  • Ha senso crearla se si colloca all’interno di una strategia, cioe’ se ho gia’ iniziato a lavorare con la mia comunicazione, ho creato interesse, curiosita’ e ora e’ necessario spingere un po’ 
  • Ha senso se parla il mio linguaggio di sempre, se non crea una stonatura con il mio feed organico. Devono comunicare anche qui con il mio solito tono di voce, ci deve essere sintonia.
  • Se mi aiuta a mantenere il contatto con i miei potenziali ospiti: non va necessariamente pensata solo per vendere. Potrebbe valer la pena offrire qualcosa di gratuito.
  • Se la call tu action e’ chiara. Puo’ essere un clicca qui, un prenota subito, un scarica gratuitamente … ma deve essere un percorso chiaro. Nel nostro caso specifico deve portare al nostro sito, meglio se ad un format per prenotare o ad una pagina specifica. 

Un Link Che Val la pena Seguire
 Ecco alcune risorse che potrebbero esserti utili se hai dubbi di natura tecnica
Sito Ufficiale di Facebook per attivare le sponsorizzazioni
Pagina dedicata alle spiegazioni e ai problemi tecnici
Sito dedicato in modo particolare ad Istagram Business + Ads
Google a volte la soluzione piu’ semplice
Quora.it piattaforma italiana dove persone competenti mettono a disposizione le loro conoscenze 

E’ tanta roba, lo so, ma il momento che stiamo vivendo ci chiede maggior impegno e osare anche percorrere territori nuovi.

Oggi siamo alla Newsletter 74


La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card e’ : quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?
La carta di oggi è Drink Tea.
Non so cosa ne pensi tu ma, per me,  questa e’ una pratica quotidiana.
Prepararmi un tee ( rigorosamente green ) o, se siamo dopo le 16, una tisana senza caffeina e’ ” il rito ” che accompagna le mie pause, da sola o in compagnia.
Non fermarti all’apparenza, vai oltre. Prova questa settimana a trasformare il tuo momento tea in un rito: dai un’ intenzione alla tua pausa e dedicale tutta la tua attenzione. Bollire l’acqua, versarla nella teiera, aggiungere l’erba che hai scelto, aspettare un tempo di infusione e poi berla, con calma, assaporandola. Bere un tea, o quello che preferisci, puo’ essere un gesto meccanico fatto con l’ attenzione altrove o un momento di consapevolezza. Come sempre dipende solo da noi, scegliere.


Un Consiglio Pratico da Host
 Personalmente sono alla quarta settimana di ri-apertura, post “tu sai cosa” , e dopo le fasi ” super emozione, primi passi ed aggiustamento del tiro ” sono nella fase ” qui son tutti matti ” ( mi riferisco ai colleghi, almeno i miei ).
Mi spiego.
Dopo una ripartenza probabilmente troppo carica di aspettative, con l’inconfessata speranza che presto tutto sarebbe tornato come prima e quindi il telefono che squilla, richieste in abbondanza, movimento, camere piene ( … ) la dura realta’ si e’ manifestata.
Sara’ quasi sicuramente un’ estate molto molto tranquilla, con numeri diversi, tanto diversi , rispetto a quanto siamo stati abituati negli ultimi anni.

Un po’  per la pessima comunicazione che fanno i media ( confusionaria, sempre allarmista, zero certezze su tutto… ) un po’ perche’  il loockdown e’ stato molto piu’ pesante ( economicamente/emotivamente  parlando ) di quanto ci raccontano tutti.
Quindi la situazione generale potrebbe essere riassunta con:

  •  poche prenotazioni effettive
  •  tanti contatti coninsistenti richieste di sconto

contatti che non si trasformano in prenotazioni perche’ evidentemente da qualche parte trovano un prezzo piu’ conveniente.
Succede anche a te?Ed eccoci al punto: tanti colleghi hanno scelto di abbassare i prezzi!
Se non lo hai ancora fatto ti consiglio un giro su una OTA o onche su Google per dare un’occhiata a come si stanno muovendo i tuoi competitor.
Questo non e’ marketing, che sia chiaro.
Questa e’ una politica sbagliata, frutto della disperazione, che portera’ danni enormi a chi la pratica ed a tutto il mercato.

Lungi da me il biasimarli. Ognuno ha la sua storia e la sua realta’.
Quello che vorrei dirti oggi e’ non cedere a questa ” guerra tra poveri “.
Se credi possa essere necessario andare incontro al tuo ospite piuttosto ” aggiungi “ qualcosa.
Puo’ essere un servizio che normalmente fai pagare a parte, puo’ essere un omaggio da lasciare in camera,  una o piu’ convenzioni con erogatori di beni o servizi local, vedi tu.
Non togliere nulla, nulla di piu’ di quello che avresti fatto normalmente. Per rispetto a te stesso, alla tua struttura, al tuo lavoro, al mercato.
Almeno provaci.
Questo e’ quello che faccio io, a volte funziona altre no ma, per esperienza, ci tengo a dirti che quando non funziona probabilmente e’ la cosa migliore per me. Mi son risparmiata un ospite ” problematico “, uno di quelli da curare a vista perché una ne dic e e cento ne fa…non so se mi spiego.
Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi tu, se e’ una situazione che stai vivendo e come la stai affrantando. 


Un Link Che Val la pena Seguire
Torno a proporti Montemagno e un suo video a tema Travel che ho trovato molto interessante. Marco Corradini, CEO di Lastminute Group 
E’ di una settimana fa’.
Val la pena ascoltarlo tutto ma, se sei di corsa, vai dirett@ al minuto 45′. Li e’ piu’ specifico per noi.

Oggi siamo alla Newsletter 73


La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card e’ :quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?
La carta di oggi  è Watch a Movie.
Concediamoci il permesso quindi di una pausa in compagnia di un film o una serie tv e ” usciamo a farci un bel viaggio ” almeno con la fantasia. Non so tu mai io amo ( o ,dovrei dire ,amavo visto che non lo faccio da mesi ) andare al cinema ed in estate mi piacciono i cinema all’aperto. Quando riesco a trovarlo al mare, magari addirittura in spiaggia,  e’ un evento super per me. Di quelli da segnare nel calendario!
Ma la carta oggi ci dice che va benissimo un angolo di casa, magari il nostro preferito, rintanarci li, con tutti i confort, e goderci il lusso di un paio d’ore tutte per noi. I love it !
Un Consiglio Pratico da Host
Due settimane di lavoro, due settimane con ospiti in B&B.
Cosa ti posso raccontare oggi?

  • Sii flessibile e pronto a cambiare strategia al cambiare delle condizioni esterne. 

Io, ad esempio, sto continuando a lavorare con una sola prenotazione alla volta ma, dalla prossima settimana, ho deciso di accettarne due. Perche’ credo che la struttura della mia casa e la situazione emotiva mia e dei miei ospiti, dopo 20 giorni di pratica, me lo concedano e trovo sciocco ed anche un po’ ingrato, dopo tre mesi di stop, continuare a dire di no alle  richieste che ricevo

  • Controlla ancora i tuoi annunci, i calendari, gli orari di apertura, i prezzi e le offerte.

Val la penna investire un paio d’ore e andare nuovamente a dare un’occhiata ai nostri dati, sui vari social, sul sito, su Google my Business e ovunque ci venga in mente. OTA comprese. Le informazioni ed indicazioni cambiano velocemente, e’ importante assciurarci che la nostra comunicazione sia sempre corretta ed aggiornata.

  • Valuta una campagna ADV.

La scorsa settimana ti ho suggerito un tool per controllare il volume di traffico per le tue parole chiave. Appena vedi che inizia a salire puoi valutare un annuncio a pagamento su Google o sul tuo canale social preferito. Io ho predisposto due annunci su Google ( ho sfruttato un contributo che mi hanno dato proprio per campagne post covid. 75 euro!  ) che partiranno dal 22, cioe’ da quando avro’ disponibilita’.
Anche in questo caso, se hai gia’ dei post salvati che ripeti periodicamente, val la pena controllare il targhet. In questo momento potrebbe essere il caso di evitare i paesi esteri e puntare sul turismo di prossimita’. Lo sta facendo anche Airbnb, ci sara’ un perché.
Quale canale scegliere? Quello dove si trova il tuo potenziale ospite!
In generale, se sei un B&B da prenotazione last minute va benissimo Google Ads perché e’ probabile che ti cerchino mentre sono in viaggio, se invece solitamente vieni scelto per tempo valuta Istagram e/o Facebook.
Se sei indecisa sai che Son Qui per te e’ sempre disponibile.
Approfittane!  

Un Link Che Val la pena Seguire
Il mitico Aranzulla ci viene in aiuto se siamo agli inizi e vogliamo fare chiarezza nel mondo Google Ads.
https://bit.ly/37tfqFb

Un caro saluto,
Cinzia

Oggi siamo alla Newsletter 72


La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card e’ :
quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?

La carta di oggi è Journal.
Non so che rapporto hai tu con la scrittura e lo scrivere ma la carta questa settimana ci invita a mettere nero su bianco quello che sentiamo e che viviamo in queste giornate.
Credo sia un consiglio prezioso: se anche tu, come me, hai riaperto da poco potrai trovare utile tenere una traccia di queste prime giornate di lavoro.
Innanzitutto perché e’ un mom

ento storico particolare, che non dimenticheremo certo, e al quale ci capitera’ sicuramente di ripensare: ci fara’ piacere rileggere quanto scriviamo oggi.
Ma anche perché scrivere e’ un atto terapeutico, e’ un modo semplice e a costo zero  per far chiarezza dentro di noi, tra pensieri, progetti e paure e per avere un pochino piu’ sotto controllo la nostra vita. Anche come Host.


Un Consiglio Pratico da Host

La scorsa settimana ti ho raccontato la mia decisione di riaprire.
Oggi, ispirata anche dalla carta oracolo, ti voglio aggiornare su come e’ stata questa prima settimana da Host post 3 mesi buoni di chiusura.
Ho avuto tre tipologie di clienti diversi per eta’, sesso e motivazione di soggiorno.
Diverso anche il numero delle notti trascorse qui ed il canale di prenotazione scelto.
Maria, Ucraina res. in Italia, 4 notti, prenotazione diretta al telefono.
Vincenzo, italiano ma attualmente in Ucraina ( e’ stato un caso, non si conoscevano ), 2 notti,  arrivato non si sa bene come dopo una telefonata informativa.
Stefano, emiliano in viaggio verso l’ Australia ( luogo dove risiede da anni ), 1 notte, prenotazione da Booking, last minute.
Ecco le mie conclusioni oggi.

  • Se sei una persona paurosa e gestisci un B&B tradizionale valuta bene se aprire. Davanti a questa ” emergenza ” non abbiamo reagito tutti allo stesso modo e quindi, tra i tuoi ospiti, potrai avere persone timorose, terrorizzate o … assolutamente tranquille. Queste persone enteranno in relazione con te, la tua casa, il tuo B&B ed eventualmente gli altri ospiti in maniera diversa, nonostante i cartelli e le raccomandazioni. Ti capiteranno sicuramente situazioni non previste: valuta quindi sinceramente, prima di aprire, il tuo stato d’animo e scegli di conseguenza.
  • Il lavoro richiesto per igienizzare tutto ad ogni cambio ospite e’ davvero tanto. 
    Nonostante io abbia sgomberato le camere dal superfluo, volendo fare le cose con cura, ti assicuro che dopo un soggiorno di tre o piu’ notti una camera va ribaltata completamente. E dopo una sola notte, mi e’ capitato, purtroppo cambia poco.
    Sara’ anche questione di prendere la mano ma ti conviene tenerne conto ( soprattutto se stai pensando di abbassare i prezzi !!! )
  •  Nonostante la situazione chi prenota non e’ detto che legga i nostri post/pagine su procedure, richieste e novita’ post Covid19.
    Tienine conto e, se ti telefonano prima o appena dopo aver prenotato, ti consiglio di investire qualche minuto e aggiornarli. Per chi prenota su OTA io ho predisposto un messaggio con i punti salienti che mando subito dopo la prenotazione. Non e’ detto che lo leggano, lo so, ma io ci provo. 

Mi fermo qui. La prossima settimana aspetto una coppia di neo nonni in arrivo dalla Sicilia, via nave. Si dovrebbero fermare due settimane quindi vivro’  altre dinamiche e lunedi’ ti aggiornero’.
Nel frattempo se hai aperto anche tu e hai qualche esperienza da condividere io son qui e  ti ascolto/leggo volentieri.


Un Link Che Val la pena Seguire
Google Trend è un tool gratuito di Google che offre una visione esaustiva delle ricerche effettuate dagli utenti online, utile per le ricerche di marketing e per valutare le tendenze mondiali. Il tool permette di conoscere quante volte un termine viene usato in un periodo di tempo e in una determinata area geografica.
Usalo per la tua chiave di ricerca o, semplicemente, per la tua localita’.
Ecco per esempio il risultato inserendo
dormire a Malpensa, il maggior canale di traffico per me, nei bei tempi andati.
Avvilente, lo so, ma anche utile per capire che non e’ ancora il momento di investire in ADS per questa chiave. meno male che ci sono i neo nonni.

Oggi siamo alla Newsletter 71

Anche oggi, come un mese fa, esco dagli schemi classici di Vita da Host  ( ti chiedo di portar pazienza, e’ un momento cosi’…) e ti aggiorno sulla situzione.
Un po’ perche’ mi fa piacere coinvolgerti nella mia vita da Host un po’ perche’ spero di esserti d’aiuto, magari di ispirazione o, piu’ probabilmente di consolazione per la tua vita da Host.
Dopo non poca fatica e un lavoro profondo  ( che ho mostrato solo in parte sulla pagina facebook del B&B ) sullo stato della relazione personale tra me ed il mio B&B, due settimane fa’ ho deciso che oggi, 1 giugno, avrei riaperto.
Complice una richiesta di soggiorno alla quale non me la son sentita di dire di no ( una nuova nascita, Emma )  ho vinto le tante resistenze che ancora sentivo e … ops. Decisione presa.
Da li e’ andato tutto in discesa ( si fa per dire ):

  1. L’ ho fatto sapere. Questo e’ un primo passaggio fondamentale, che con me funziona sempre. Quando decido di fare qualcosa, quando mi pongo un obiettivo, che so non essere facile mi metto una scadenza e lo dico pubblicamente, in un post su un canale social, per esempio. Equivale al prendersi un impegno con una persona cara: e’ altamente motivante, un reale supporto nei momenti in cui … posticiperesti volentieri.
  2. Ho scelto come aprire e come impostare il lavoro. Ti ricordi quando ti raccontavo di essere in una fase boh? Come far convivere la mia ospitalita’ fatta di sorrisi e strette di mano con il distanziamento sociale, fatto di mascherine e diffidenza? Ho trovato il mio modo. Ho rinunciato a qualcosa ( lavorero’ con una sola prenotazione alla volta ) e mi son lasciata aperta allo sperimentare. In Son pronta per riaprire  spiego cosa cambiera’ in questa fase 2 ,ma solo quando arriveranno i primi ospiti potro’ valutare se quanto ho pensato funziona davvero. Essere elastici e disponibili ad un eventuale cambiamento in corso d’opera credo sia fondamentale, oggi piu’ che mai.
  3. Ho lavorato sulla comunicazione. Un post del blog ed un aggiornamento alla pagina FAQ per il sito web ufficiale. First of all.  Foto e testi per i post sui social e materiale cartaceo per il B&B ( poco, non amo stampare ).
  4. Ho nuovamente sanificato tutto quanto. E’ stata anche un’occasione per selezionare cosa lasciare nelle camere e cosa togliere ( ho tolto libri e riviste, per esempio ). Ho anche preparato dei cartellini da apporre dopo ogni sanificazione.

E siamo alla riapertura.
Questi punti che ti ho evidenziato sono una piccola scaletta operativa che mi ha aiutata ad arrivare ” preparata” a questo nuovo inizio, a non rimandare, a non cedere alla pigrizia, alla paura, alle difficolta’, ai dubbi.  Spero possano aiutare anche te. E’ valida per ogni obiettivo, da Host ma non solo.

Ti confesso che sono emozionata!

E tu? Cosa mi racconti? Hai gia’ riaperto o ti stai attivando per aprire a beve?
Hai deciso che per quest’anno non aprirai ?

Non esiste una scelta che sia giusta o sbagliata in assoluto, come sempre.
Esiste la scelta giusta per te.

Se vuoi parlarne, io ci sono.


Vita da host,maggio

Oggi siamo alla Newsletter 70

La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card e’ : quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?

La carta di oggi e’ Sex!
Tranquill@, non ho intenzione di ” spiegare ” il senso di questa carta o di suggerirti come utilizzare questo suggerimento nella tua vita. So che lo sai gia’.
Mi limito a riportare la frase che campeggia all’interno della confezione che accompagna questo bellissimo mazzo di carte oracolo.
” Take care of yourselfe so you can shire your’ soul ‘s light “.
E se risplendi tu, risplendera’ anche il tuo mondo, la tua casa., il tuo B&B.


Un Consiglio Pratico da Host 

Concludiamo oggi il tema che ho pensato di proporti per questo mese di maggio in cui, spero sinceramente, qualche guest si sia fatto finalmente vedere, o almeno sentire. E’ Il Tema, quello intorno al quale ruota tutto, ripeto, tutto, il nostro lavoro on line ( ma anche off line ):Come faccio a farmi trovare?
Che tradotto diventa:
come faccio ad avere maggior visibilita’ nel mondo la fuori?Mondo che si divide appunto in due parti: on line e off line.
Oggi torniamo al mondo on-line e parliamo di canali social.
Come la penso io a proposito di social media e dell’importanza di essere ” social ” quando si gestisce un bed and breakfast credo tu lo sappia gia’. 
[ Nooo, non e’ cosi’? Recupera subito! Ho creato una categoria apposita, Social per  Host  parti dall’inizio e … buona lettura ].
I canali social sono diversi, hanno caratteristiche diverse ed andrebbero utilizzati in maniera diversa. Anche di questo ne ho gia’ parlato ampiamente nelle NL precedenti.
Oggi vorrei solo portare la tua attenzione su alcuni punti focali che penso debbano essere ben chiari parlando di canali social.

  • se sei all’inizio focalizzati su un solo canale, quello che conosci meglio, che utilizzi anche come utente, quello che ti piace di piu’
  • crea un profilo business cosi’ da poter accedere a tutti gli strumenti che i social offrono per monitorare il tuo lavoro ed il gradimento di chi ti segue
  • non pensare solo a vendere! I social non nascono con questo scopo, sono social, servono per socializzare, per creare relazioni. Interagisci, commenta, rispondi … sii social!
  • geolocalizza sempre i tuoi post 
  • mostrati programma dei post nei quali ti sveli un po’, in base al tuo carattere ed alla tua sensibilita’. Conoscerti ” prima ” rassicura molto chi sta’ valutando un soggiorno nel tuo B&B.
  • promuovi il tuo territorio chi piu’ di te che sei nato e cresciuto ( probabilmente ) nel luogo in cui vivi puo’ raccontare il proprio territorio? 
  • sii sincer@ sempre, che tu stia parlando di un dolce o della bellezza di un museo a due passi del tuo B&B

Mi fermo qui: avere un account social non vuol necessariamente dire essere trovato/visto/ricordato/scelto da chi utilizza quello stesso canale.
Serve un lavoro. Se sei qui che mi leggi vuol dire che ne sei consapevole. Il che, ti assicuro, non e’ poco.
 Spero di vederti in diretta  venerdi’ 29 maggio alle ore 11 sul gruppo per ricapitolare insieme quanto detto in queste settimane e confrontarci cercando di contestualizzare il tutto al momento storico che stiamo vivendo. 

Un Link che val la pena aprire
 Se il tuo problema nell’utilizzo dei canali social e’ a monte, se non sai mai cosa pubblicare, ecco un link perfetto te. Non avrai piu’ scuse!
55 idee per i post del vostro Hotel
Buona lettura.

Oggi siamo alla Newsletter 69

La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card e’ : quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?
Il consiglio questa settimana e’ Dance.
Mentre scrivo questa N.L. i nostri governanti stanno decidendo quando e come potremo finalmente tornare ad essere Host con Guest! 
Voglio sperare che questa carta sia di buon augurio per tutti noi.
Questa settimana ritagliati un momento da dedicare alla danza, scegli tu quale: hip-hop, del ventre, da sala da ballo … scegli tu quella che ti pare piu’ adatta o, se sei appassionat@ del genere, quella che preferisci. Permetti al tuo corpo di muoversi e di manifestare liberamente i sentimenti che magari hai trattenuto in queste lunghe settimane ” surreali “.
Celebra, anche con il tuo corpo, la  ( spero!) riapertrura della tua attivita’.


Un Consiglio Pratico da Host

Il Tema questo mese è quello intorno al quale ruota tutto, ripeto, tutto, il nostro lavoro on line ( ma anche off line ):Come faccio a farmi trovare?
Che tradotto diventa:
come faccio ad avere maggior visibilita’ nel mondo la fuori?Mondo che si divide appunto in due parti: on line e off line.
La scorsa settimana ci siamo occupati della nostra presenza On-Line focalizzandoci su Sito Web e Google My Business.
Oggi vorrei fare con te qualche riflessione su come implementare la nostra visibilita’ Off-Line.
E’ stato anche questo oggetto di una NewsLetter A Propostito Di.
Off-Line quindi parliamo di materiale cartaceo ( bigliettini , brochoure, … ) cartelli segnaletici, passaparola, collaborazioni aziendali, …. insomma tutto quel mondo che, quando ho iniziato io era l’unico mondo di riferimento per lavorare ma che oggi suona un po’ … stantio.
Ogni situazione andrebbe valutata singolarmente perche’, non mi stanchero’ mai di dirlo, l’unicita’ e’ la nostra principale caratteristica, il nostro punto di forza.
In generale quindi, condivido con te alcune riflessioni/scelte fatte negli anni che penso possano esserti utili soprattutto se sei ai blocchi di partenza.

  • Prima di investire in cartelli e/o insegne stradali ( che non sono economici ) fatti questa domanda: mi va bene avere persone che suonano direttamente il campanello di casa cercando una camera o delle informazioni, ad ogni ora del giorno e della notte ? Si, No, forse … Non c’è una risposta giusta, c’è la tua risposta ed e’ quella giusta per la tua casa, la tua famiglia, il tuo B&B. Valuta.
  • E’ cosa buona e giusta che tutte le persone che ti conoscono sappiano che la tua casa e’ un B&B. Non essere timid@. Chiunque la fuori potrebbe essere il tuo prossimo ospite, o avere un parente, un amico, un amante da ospitare e … pensare a te. Ma deve saperlo! 
  • Semina il tuo biglietto da visita OVUNQUE intorno a te: bar e ristoranti in primis ( luoghi da cui potrebbero transitare i tuoi potenziali ospiti ) e poi in tutti i locali dove hai la possibilita’ di farlo. Un po’ per quanto detto al punto due e un po’ perche’ chi semina…raccoglie! Credimi. Tienine sempre qualcuno con te nel portafoglio anche quando a viaggiare sei tu.

( Se ti stai chiedendo se nel 2020 servono ancora i biglietti da visita la mia risposta e’ si, secondo me servono eccome. Purche’ siano chiari, aggiornati e on-brand, cioe’ in liena con la tua comunicazione ).
 Approfondiremo anche questi aspetti nella diretta di fine mese sul gruppo Facebook,
contestualizzando il tutto al momento storico che stiamo vivendo. 

Un Link Che Val la pena Seguire
 Il link di oggi e’ alla Newsletter A Proposito Di tema Off-Line
Eccolo. La password e’ offline

Oggi siamo alla Newsletter 68

La domanda alla quale risponde, ogni settimana, la nostra Self Care Oracle Card e’ :
quale pratica di ” cura di me ”  potrebbe essermi  utile nei prossimi giorni?

La carta di oggi e’ Take a Bath , prenditi il tempo per un bagno.
Chiaramente l’invito ha a che fare con il concedersi il tempo per prenderci cura di noi, partendo dal corpo ma senza fermarsi li.
Crea un ambiente che coccoli tutti i tuoi sensi:
circondati di profumi, candele, suoni che ti aiutino a rilassarti e a connetterti con la tua parte piu’ autentica. Goditi il momento e lascia andare pensieri ed ansie.
Capita spesso che, dopo un momento di relax profondo, nel benessere che ne segue, ci accorgiamo che la nostra creativita’ si e’ risvegliata, ci sentiamo energici e pieni di voglia di fare!
Un Consiglio Pratico da HostIniziamo ufficialmente oggi il tema che ho pensato di proporti per questo surreale mese di maggio facendo finta che la nostra vita sia tornata alla normalita’ seppur sia ancora in modalita’ ” senza guest “.E’ Il Tema, quello intorno al quale ruota tutto, ripeto, tutto, il nostro lavoro on line ( ma anche off line ):Come faccio a farmi trovare?
Che tradotto diventa:
come faccio ad avere maggior visibilita’ nel mondo la fuori?
Mondo che si divide appunto in due parti: on line e off line.
Iniziamo con l’occuparci della tua presenza On-LinePrima di iniziare devi aver chiaro qual’e’ il tuo punto di partenza, giusto?Apri Google e, meglio se in madalita’ in incognito*, prova a cercarti semplicemente digitando B&B e il tuo paese.Ecco cosa dovrebbe succedere.

  • Il Tuo B&B e’ in prima pagina con il sito di proprieta’, subito sotto ai risultati di ricerca a pagamento ed al box di Google 
  • Il Tuo B&B appare tra i 4 presentati da Google nel local 4-pack

Se puoi spuntare entrambe le voci vuol dire che stai gia’ facendo un ottimo lavoro. Complimenti. ( Attenzione: se nonostante cio’ la tua percentuale di prenotazioni dirette e’ bassa rispetto a quelle con le Ota probabilmenti c’è qualcosa che non va nella comunicazione  sito e/o social o forse nel tuo booking engine. Ne ho scritto in diverse N.L. lo scorso anno, proposte poi in un A Proposito Di. Lo trovi qui.
Password: disintermediare ).Se invece non ti trovi ne in prima pagina ne sul local 4-pack prima di tutto prova a vedere se Google ha indicizzato il tuo sito e quanto. Come fare?
Te lo spiego nel capitolo dedicato ai  link consigliati.

Due cose che puoi fare subito, anche senza essere particolarmente tecnologic@

  • Tieni il tuo sito VIVO e aggiornato ( controlla regolarmente i testi, le offerte, le foto e cerca di postare contenuti nuovi ed utili con regolarita’ )
  • Controlla la tua scheda su Google My Business ( fondamentale che i dati inseriti siano gli stessi ovunque nel web. Telefono, indirizzo e nome struttura. Carica con regolarita’ foto del B&B e dei servizi, ma anche momenti di vita. Anche questo e’ stato l’argomento di una A proposito Di. Ecco il link per recuperarlo.Password: mybusiness  )

Approfondiremo nella diretta di fine mese, venerdi’ 29 maggio alle 11 sul gruppo,
contestualizzando il tutto al momento storico che stiamo vivendo. Un Link Che Val la pena Seguire
Come verificare se il proprio sito e’ indicizzato? Qui lo spiegano bene, se hai difficolta’ o se non capisci il senso dei risultati che ottieni scrivimi senza problemi.
Sono qui per te. https://bit.ly/2LhmWsQ

Un caro saluto,
Cinzia

Modalita’ in incognito, da PC. Se guardi a destra sulla barra di Google Crome vedi tre puntini in verticale. Cliccandoci sopra ti si apre una finestra con delle voci, La terza e’ quella che devi cliccare quando vuoi navigare in incognito. Funzione utile se vuoi simulare una ricerca che non tenga conto della tua cronologia.

Vita da host,aprile

Oggi siamo alla Newsletter 67

Oggi, 4 marzo 2020, è un lunedi’ che non dimenticheremo facilmente.

La nostra vita surreale, da Host senza Guest, da oggi potrebbe cambiare.
Senza certezze, senza indicazioni chiare su come muoversi, siamo entrati nella cosiddetta fase 2: la riapertura si avvicina ( almeno cosi’ pare )

Non potevo far finta di nulla e ho quindi deciso di modificare il contenuto della mail che stai leggendo che e’ diventata una mia riflessione personale sull’argomento con l’aggiunta di  tanti link che spero ti possano essere d’aiuto per fare un pochino di chiarezza su questa ripartenza.

Se e’ la prima NL Vita da Host che ricevi ti chiedo scusa, ma il momento e’ … particolare: il format classico tornera’ puntuale lunedi’ prossimo.

Oggi sono in fase Boh!

Non solo da un punto di vista pratico:

  • possiamo riaprire? si, no, solo con alcune categoria di ospiti
  • abbiamo obblighi extra? si, no, chiedere l’autocertificazione all’ospite ed eventualmente inviarla alla pubblica sicurezza se richiesta
  • dobbiamo sanificare? si, so, basta pulire con detergenti igenizzanti
  • possiamo offrire la colazione? si, no, meglio il servizio in camera o ad personam, considerando un distanziamento adeguato 

Il mio boh di oggi dicevo non e’ legato solo alle tante incertezze sul come aprire ma è piu’ profondo: sto’ considerando di non ri-aprire.
Non adesso, non subito, forse non questa estate.

Non ho paura del virus, tranquill@. Non e’ la paura del contagio a fermarmi.
Appartengo alla schiera di persone che credono che la gravita’ effettiva del covid19 sia assolutamente compatibile con una vita normale.
Attenta certo, rispettosa di noi e dell’altro: come del resto dovrebbe essere sempre la vita!
I miei dubbi nascono dal fatto che il tipo di ospitalita’  che dovrei mettere in campo riaprendo, in base a quanto emergere dalle prime disposizioni in materia di attivita’ turistica e dal clima sociale di paura e diffidenza nei confronti dell’altro,  non e’ certo in linea con il mio modo di accogliere, di essere, di vivere. 

Mi sembra giusto parlartene perche’ forse anche tu, come me, sei in un momento simile al mio e ti senti stran@ o in colpa o inadeguat@ per questo tuo mettere in discussione qualcosa che, da molti, non viene nemmeno presa in considerazione.
Sai cosa ti dico?
Che lo strano e’ ( a mio personalissimo modo di vedere e sentire )  non sentire alcun disagio, alcun attrito interiore all’idea di gestire un’ ospitalita’ come la nostra tra mascherine, disinfettanti, autocertificazioni, distanze e sterilizzanti.

Riconoscere dentro di noi un disagio, fermarsi, ascoltarlo …
credo sia piu’ che legittimo.

Ognuno poi decidera’ come muoversi: non c’è una scelta giusta o sbagliata in assoluto, come sempre nella vita.

C’è la scelta giusta per te, la tua casa, il tuo bed and breakfast, i tuoi ospiti. 

Una scelta che a volte sembra essere obbligata ( ho un mutuo, un affitto, una famiglia da mantenere: Devo riaprire! ) altre volte puo’ essere vissuta come un lusso, ma in entrambi i casi e’ una scelta che, per essere portata aventi nel migliore dei modi ha bisogno di essere accolta completamente. Senza se e senza ma.

Quindi se sei gia’ lancit@ verso la riapertura va bene cosi’, vai avanti seguendo i tuoi programmi.
Se invece stai esitando, sei incert@, non ti ritrovi in questo modo di vivere e di organizzare l’ospitalita’ non sentirti in colpa ma concediti del tempo.

  • Confrontati con i tuoi collaboratori-familiari e condividi con loro, sinceramente, i tuoi dubbi, il tuo sentire
  • Comunica ai tuoi ospiti, con un post sul blog o sui tuoi canali social la tua decisione. Non serve entrare nel dettaglio…puoi prendere tempo. Ma sii sincer@ e trasparente.

Se a fermarti e’ la paura dillo, non c’è nulla di male, anzi. Dopo due mesi di bombardamento mediatico credo che sia piu’ che legittimo sentirsi piu’ fragili, indifesi, insicuri. 
Mi fermo qui.
Se hai bisogno di parlare, se pensi ti possa essere d’aiuto condividere i tuoi pensieri con qualcuno che e’ nella tua stessa situazione approfitta del mio servizio gratuito 
Sono Qui Per te 
Lo puoi richiede anche rispondendo a questa mail cosi’ facciamo prima!

Un Link Che Val la pena Seguire

Ti incollo alcuni link che penso possano esserti d’aiuto per capire la situazione e fare una scelta. Alcuni li ho condivisi anche nel nostro gruppo Facebook ma li riporto comunque , nel caso tu non sia nel gruppo.

[ Tornando un attimo alla N.L. della scorsa settimana: ecco due esempi di comunicazione efficace in tema di covid19. Spero ti possano essere di ispirazione ]https://www.facebook.com/hotelulivi/https://www.bbfauno.com/info-covid-19

Oggi siamo alla Newsletter 66


La carta oracolo che ci regala l’ispirazione per la settimana e’ Family.
Dopo quasi due mesi di quarantena e di ” distanziamento sociale ” questo abbraccio e l’armonia, la serenita’ , il senso di abbandono e sicurezza che trasmette mi commuove.
Siamo essere sociali, noi umani. Ci nutriamo di relazioni. 
Inutile negarlo, tutto questo mi manca molto.
Se hai la fortuna di condividere queste giornate con qualcuno cogli l’invito della carta e lasciati nutrire dal contatto, anche fisico: non smettiamo di abbracciarci. Mai.

Un Consiglio Pratico da Host


Dopo averti invitato a mantenere e consolidare  la relazione con i tuoi ospiti,
ad utilizzare in maniera piu’ performarte le recensioni ricevute, arriviamo oggi al terzo ed ultimo suggerimento pratico di questo mese di aprile.
E’ giunto il momento di pensare alla nostra comunicazione post Codiv19.
E’ una parte dolente, lo so e, se ci sarai giovedi’ alla diretta sul gruppo ti diro’ la mia, senza se e senza ma.
Ma, dovendo qui essere ” utile ” per te che operi in questo nostro ” assurdo ” mondo, mi tocca affrontare questa parte.
Ad oggi non abbiamo indicazioni specifiche dalle Regioni ( organo competente in materia di extra-alberghiero ) ma abbiamo delle linee guida della OMS per l’alberghiero che, temo, segneranno la strada anche per noi.
Cosa possiamo fare quindi, oggi?

  • Redigere una pagina apposita sul nostro sito Info Codiv19
  • Creare un post a tema e fissarlo in alto sui nostri profili social
  • Mandare tutte le info del caso, via mail o messaggio, a chi e’ gia’ stato ospite da noi

Cosa scrivere? 
Seguendo le tracce date dall’ OMS i punti salienti dovranno essere:

  • sanificazione di camere, aree comuni e punti di contatto
  • disinfettanti per le mani posizionati nelle aree di contatto degli Ospiti   
  • termometri disponibili    
  • dotazione di maschere e guanti medici   

Discorso a parte merita la colazione ( e qui si apre un mondo, chissa’ cosa diranno i legislatori in merito ) e l’eventuale obbligo di sanificazione con ozono e simili.
Io, per ora, punterei sul buon senso, ed inizierei a preparare un messaggio base, dove ribadire quello che abbiamo sempre fatto e quello che abbiamo inserito per predisporre la riapertura.
Due ultime indicazioni extra OMS:

  • come gia’ dicevo nel gruppo, potrebbe essere utile rendere piu’ flessibili le proprie norme di cancellazione, proprio per andare in contro al clima di insicurezza che questo periodo ha alimentato nelle menti di tutti. Prevedi quindi, sulla pagina Info CodiV19 o sul post anche uno spazio nel quale parlarne.
  • potrebbe essere utile fare anche un po’ di storytelling raccontando quanto effettivamente abbia impattato il Codiv19 sul tuo territorio magari con un link ” ufficiale ” a supporto. Il virus non ha colpito in egual misura tutto il nostro territorio, val la pena sottolineralo.

Mi fermo qui. Giovedi’ 30 aprile ( ho anticipato, lo so, ma il 1 maggio mi pareva … strano ) ci vediamo sul gruppo facebook e … ci confrontiamo un po’ su quanto proposto in questo mese. Spero potrai esserci.

Un Link Che Val la pena Seguire

Il link ufficiale dell’OMS     https://bit.ly/2RXq28O
Ad oggi è l’ unico documento che dia delle linee da seguire.
Per l’alberghiero. Vedremo un po’ cosa decideranno le nostre regioni.

Oggi siamo alla Newsletter 65

La carta di oggi e’ molto azzeccata per il momento surreale in corso. Music.
La musica, come l’arte e  la natura, sono alleati preziosi nelle nostre giornate non sempre facili. In questo momento son diventati, per me, delle risorse preziosissime.
La carta oracolo ti mostra due donne intente, assorte, quasi sognanti mentre suonano i loro strumenti. Se hai la fortuna di saper suonare o se hai in caso uno strumento a percussioni, questa settimana utilizzalo per esprimere te stess@.
E’ un’attivita’ davvero liberatoria. Azzarderei: catartica.
Se invece non sai o vuoi suonare, a fine mail ti racconto la mia scelta in fatto di Music.

Un Consiglio Pratico da Host 
Come ti dicevo la scorsa settimana, ho pensato di dedicare le NL di aprile a piccoli suggerimenti, molto pratici, da realizzare subito, approfittando del tempo a disposizione.
Suggerimenti finalizzati al consolidamento della relazione tra noi e i nostri ospiti.
Questa settimana il focus e’ sulle Recensioni e suggerisco tre spunti di lavoro.

Fanne un Punto di Forza – Te lo racconto bene nel post Occupati dei tuoi punti dolenti. Oggi voglio solo aggiungerti un piccolo suggerimento: recupera tutte le recensioni ricevute e guarda cosa scrivono i tuoi ospiti, cosa sottolineano, cosa lodano, cosa criticano.                         
Dividile in due: recensioni che sottolineano in positivo, che fanno complimenti, che lodano un servizio, e le altre.
Le prime le prendiamo tra un attimo. 
Le altre invece leggile bene e  cerca, dove possibile, di utilizzare quanto scrivono come spunti di lavoro, punti da cui partire per migliorare il tuo servizio, la tua ospitalita’. La tua comunicazione. 
Mettile Al posto giusto – Cosa fare con le recensioni che lodano il tuo lavoro o apprezzano un tuo servizio? Solitamente vengono raggruppate in una pagina del proprio sito … l’ho fatto anch’io, non e’ sbagliato.
Ma un modo piu’ efficace di utilizzarle e’ quello di metterle direttamente nella pagina che descrive il servizio del quale parlano.
Ad esempio: se una recensione loda la tua colazione puoi metterla all’interno della pagina del sito che dedichi al breakfast. Idem se parla bene della camera, di te, della vista …Ti assicuro che sara’ molto piu’ efficace.

Usala come Riprova sociale – Anche questa e’ una cosa che probabilmente gia’ fai: condividere le recensioni sui tuoi canali social. La scorsa settimana, durante uno dei seminari di approfondimento ai quali ho partecipato, hanno dato un consiglio che mi e’ piaicuto molto e … l’ho realizzato.
Lo puoi vedere sul mio profilo Istagram oggi. 

Un Link Che Val la pena Seguire
I link oggi sono due e mi servono per concludere il discorso Music aperto dalla bellissima carta oracolo.
Portare attenzione alla musica che ascoltiamo e’ molto importante.
Non voglio farti un pippone, se il discorso ti interessa lo puoi approfondire qui.
Quando non son troppo in forma, quando mi sento stanca o demotivata, la musica mi aiuta molto.
In particolare:
Emiliano Toso e la sua musica a 432 Hz
Questo  mantra ( colonna sonora della mia Vita da Host anche quando gli Host ci sono- colazioni, sistemazione camere, attesa e anche del podcast Dal post al Podcast. Tra noi e’ Amore ).

Prova e fammi sapere come senti reagire il tuo corpo e la tua mente a questi suoni.

A lunedi’.

Oggi siamo alla Newsletter 64

Carta della settimana e’ Make a Meal, cucina un pasto.
Una delle cose che sicuramente avrai fatto in queste settimane di stop e’ cucinare e sono sicura che lo hai fatto al tuo meglio.
La carta di oggi ti invita a provare a farlo con attenzione, con consapevolezza.
Ti invita ad essere presente in tutte le azioni, spesso meccaniche, che accompagnano la preparazione di un piatto, semplice o complesso che sia.
Fallo in presenza. Con Amore. Fallo in maniera creativa, dedicati a creare qualcosa che sia anche bello.Ti accorgerai sicuramente della differenza.
Se proprio non puoi fare a meno di essere Host potresti approfittarne per focalizzarti sulle colazione, testando nuove ricette che potrai poi condividere sui tuoi canali social. Magari dedicandogli un “contenuto in evidenza” su IG. Why not?

Un Consiglio Pratico da Host

Vista la situazione ho pensato, in queste settimane di aprile, di proporti qualcosa di molto pratico, concreto: delle attivita’ alle quali possiamo dedicarci per mantenere e magari anche  consolidare il nostro rapporto con ospiti e persone che ci seguono.
Domenica sara’ Pasqua, ho quindi pensato che la prima attivita’ potrebbe essere Coltiva la relazione con i nostri Ospiti.

Una mail, un messaggio o un post ( alla peggio ) di auguri a tutti i tuoi ospiti.
Auguri diversi, chiaramente, vista la situazione.
Non so tu ma io ho ricevuto molte mail/messaggi di ospiti stranieri che, preoccupati da quanto i media raccontano sulla situazione in Italia, mi chiedono come sto.
Potrebbe quindi essere una buona occasione per comunicare a tutti che stiamo bene ( mi auguro tu lo stia davvero ) che non vediamo l’ora di riaprire.
Non dimenticarti di chiedere loro come stanno, com’è la situazione nel loro paese. 
Per il formato come sempre non c’è una regola.
Puo’ bastare una foto tua, o del tuo team, con un breve testo, puo’ andar bene una mail piu’ discorsiva.
Puo’ essere una uguale per tutti o puoi dedicare maggiore cura e personalizzarla … segui la tua natura, il tuo modo personale di fare accoglienza e vedrai che andra’ bene.
Parla dal cuore, al cuore arriverai.
Solo un ultima indicazione: non trasformarli in una “offerta” o occasione di vendita, credo proprio non sia il caso.


Un Link Che Val la pena Seguire


Ho pensato di consigliarti un libro, non lo faccio da un po’.
Un libretto breve, semplice, molto molto profondo. Adatto, credo, al periodo.
Eccolo.
Se vuoi qui  trovi una breve recensione.
Se deciderai di leggerlo fammi sapere, mi raccomando.

Colgo l’occasione per augurarti una buona e il piu’ possibile serena Pasqua.
Son portata a pensare che sara’ ” indimenticabile “.
Non credi anche tu?

Ci vediamo qui, nella tua casella di posta, tra due settimane.
Un abbraccio,
Cinzia

Vita da host,marzo

Oggi siamo alla Newsletter 63

Carta oracolo per la settimana: Time With Friends, passa del tempo con persone amiche.
Non so tu ma io, mai come in queste settimane, mi son sentita fortunata dall’avere vicino ( anche virtualmente ) persone amiche, con le quali confrontarmi e dare/ ricevere conforto, comprensione.
E’ un tesoro inestimabile il tempo trascorso in loro compagnia.
E prezioso e’ il tempo che ci dedichiamo io e te, ogni settimana.
Questa settimana poi abbiamo anche l’appuntamento in diretta di venerdi’ nel quale, ti anticipo, ti mostrero’ sul video tutto quello che ti ho raccontato in queste quattro settimane.
Rispondero’ alle tue domeande e, se vorrai, potremo dare insieme un’occhiata al tuo profilo.
Ti bastera’ rispondere a questa mail o commentare il post di oggi sul gruppo Fb o Istagram.
Approfittiamo di questo Tempo Donato per fare cose belle. E utili.

Un Consiglio Pratico da Host

Punto 4. IGStories
Ebbene si, le IGStories sono uno degli strumenti più efficaci all’interno del profilo Instagram e lo testimonia anche il fatto che sono la parte dove vengono rilasciati più aggiornamenti e nuove features.

Ovviamente non intendo esaurire l’argomento Stories con una NL, ma anche su questo ci tengo a darti alcuni consigli  per utilizzarle in modo utile alla promozione della tua attività.

Prima di iniziare:
le Stories non sono un binario che scorre parallelo al resto della gallery e soprattutto non vogliono essere un luogo dove tu ti sbottoni parlando di qualunque cosa a prescindere dal tuo obiettivo di comunicazione.
Tanto per cambiare, anche in questo caso, e’ importante aver ben chiaro perche’ si sta usando questo strumento e cosa vogliamo comunicare.
Come business.
Sono sicuramente uno spazio piu’ rilassato del profilo, dove mi concedo di essere piu’ spontanea con chi mi segue.

10 suggerimenti su come usarle ( adattali tu al tuo profilo )

  1. Sii breve
  2. Fatti vedere ( difficile, lo so, ma e’ una forma efficace per intrattenere conversazione )
  3. Usa i testi. Se fai video inserisci dei sottotitoli che spieghino di cosa stai parlando. Non tutti possono ascoltare gli audio mentre le guardano.
  4. Usa # e geolocalizzazione. Sevono per farti trovare nelle gallery corrispondenti.
  5. Rispondi alle interazioni ed alle risposte. Chi ti scrive in direct merita assolutamente una risposta. Puoi dedicare un momento specifico della giornata.
  6. Fai vedere quello che non fai vedere sul feed. Approfondisci aspetti di un servizio o prodotti
  7. Cerca sempre di essere costante nella pubblicazione. Non serve essere presente 24 su 24 ma fissare dei momenti in cui pubblicare cosi’ il tondino rosso intorno alla tua foto profilo e’ sempre presente.

Degli ultimi 3 consigli parliamo a voce, venerdi’ nella nostra diretta.


Un Link Che Val la pena Seguire
Torno dal mitico Aranzulla e ti incollo il link ad un suo lungo ed esaustivo articolo con tutto quello che ti serve sapere sull’argomento.
Eccolo https://bit.ly/2U6XQSH
Se poi ci prendi gusto ecco due app che ti potranno essere utili per rendere le tue storie ancora piu’ belle.
Per fare editing: Snapseed per le foto e InShot per i video

Oggi siamo alla Newsletter 62

La carta oracolo per questa settimana e’ Build Strength , costruisci forza.
Il mio Maestro di yoga insiste molto sull’importanza della forza, fisica innanzi tutto.
Lui dice che parte tutto da li’.
Un corpo forte e sano ti permette di fare tutto.
Anche stare sedut@ immobile in meditazione. Se la cosa ti interessa.

In queste settimane in cui la nostra vita di Host e’ stata forzatamente stoppata, credo che tutt@ noi ci siamo stupiti di quanto in realta’ siamo forti.
Fisicamente e non solo.
Continuiamo cosi’, occupiamoci del nostro corpo con costanza e amore.
Io ho scelto lo yoga e ne sono felice, camminare ( ricordi la carta di due settimane fa ) e’ un’altra attivita’ che amo.
Ma ti diro’ di piu’, il corpo e’ un alleato davvero potente in questo momento per affrontare il trauma causato dalla situazione che ci troviamo a vivere.
Muoverlo, anche semplicemente, un po’ come facevamo da piccoli durante l’ora di educazione fisica a scuola, ci aiuta a liberare le energie bloccate dal trauma che stiamo vivendo fronteggiando questo stato di emergenza. Diamo al corpo un segnale importante: anche se e’ tutto bloccato io posso muovermi!
Va bene tutto.
Non temere di essere ridicol@ e non smettere mai di occuparti di te.

Un Consiglio Pratico da Host

Siamo al punto numero 3.
Immagino tu abbia oramai capito che il lavoro di questo mese ha come obiettivo quello di preparare il tuo profilo alla prima impressione e quindi a offrire gli strumenti utili ai potenziali followers per decidere se seguirti o meno.

Punto 3. Gli Highlights – o Contenuti in Evidenza – sono molto utilizzati ma spesso in modo poco utile, per questo ho pensato di proporti i miei suggerimenti a riguardo.
Sono quei tondini che vedi sotto il profilo.

Quelli dove andrai a raccogliere le storie, per capirci.
Sono dei grandi contenitori dove inserire le storie che vuoi che rimangano a disposizione di chi ti segue.
Li trovo uno strumento utile per creare archivi di cio’ che pubblico ma soprattutto perché, quando hai ben chiaro chi ti segue, puoi utilizzarle per fornirgli dei contenuti che gli spieghino ancora meglio cosa fai e cosa offri.
Nel nostro caso quindi potremmo mostrare i servizi che offriamo, il prima e dopo ( il lato B ), noi, o, piu’ semplicemente: 
la casa, il giardino, la colazione, dicono di noi, vita in B&B, cosa visitare, … non ci sono limiti, li puoi scegliere in base a come posti e di cosa ti piace raccontare.
Per quello che posso vedere io son molto visitate.
Da cellulare se ne vedono solo 4.
Tienile aggiornate e snelle, non servono troppo lunghe.
Posso essere utilizzate anche in fase di rebranding o ristrutturazione.Un Link Che Val la pena Seguire

Oggi ti do due link.
Uno e’ un articolo abbastanza chiaro su come si creano i contenuti in evidenza.
L’altro invece ti porta a Canva dove puoi scaricare le immagini da usare come copertine.
Io ho fatto cosi’.

Oggi siamo alla Newsletter 61

La carta oracolo per questa settimana e’ Read, leggi.
Se mi segui da un po’ sai bene che adoro leggere, sono una lettrice compulsiva e , come per la scorsa settimana, trovo che leggere sia una Passione Allegra, una attivita’ che porta valore nelle nostre vite. Sempre.
Questa settimana vedi tu, in base anche al tuo umore, se scegliere un romanzo d’avventura e lasciarti condurre lontano da questo quotidinao faticoso o magari un saggio o un testo di studio.
Se ti serve ispirazione qui trovi i libri da me letti negli ultimi 2 anni, con una piccola recensione.
Se invece hai letto qualcosa che ti e’ piaciuto particolarmente o che credi possa interessarmi scrivimi senza esitare. Son sempre in cerca di ottimi consigli.

Un Consiglio Pratico da Host
Continuiamo a parlare di Istagram
Spero che la NL. di lunedi’ ti abbia fatto riflettere sulla tua attività, su quello che manca e che c’è da correggere e soprattutto ti abbia fatto capire meglio a cosa serve Instagram, dandogli lo spazio e il peso che si merita.

Punto 2.  La Biografia
Come abbiamo visto il profilo Istagram ha la funzione di trasformare i visitatori in followers.
Dobbiamo quindi dare, a chi passa dal nostro profilo, alcune informazioni che lo aiutino a capire chi siamo, cosa facciamo e come lo facciamo.
Una prima cosa che sicuramente cattura l’attenzione di un visitatore casuale e non, e’   la Biografia. ( proprio come, sul sito web, la prima cosa che di solito viene letta e’ la pagina About Us, chi siamo, chi sono ).
La Bio su Istagram e’ uno spazio di 150 caratteri che possiamo utilizzare per far capire il focus della nostra attivita’.

  • Utilizza lo spazio in grassetto di fianco al tuo nome. Puoi inserire li il nome della tua struttura, se diverso dal nick name che hai scelto, ho una caratteristica che reputi saliente per chi ti cerca. Quelle parole vengono inserite nel motore di ricerca di Istagram, quindi ti aiutano ad essere trovato.
  • Nella BIO poi scrivi si cosa fai ma soprattutto come lo fai, cosa possono ottenere se ti seguono. Cerca di spostare il focus da chi sei tu a cosa offri, cosa puoi fare per chi ti segue. In questo modo, chi ci incrocia, anche per caso, puo’ valutare se seguirci o meno.
  • All’interno della BIO ci sono elementi cliccabili. Gli hashtag e le menzioni ( i primi sono nomi preceduti da # i secondi dalla @ ) Oltre al link, chiaramente. Quindi, se hai un # tuo, mettilo in BIO. Cliccandoci sopra si aprira’ una gallery di tutte le immagini postate che lo contengono e che possono aiutare a capire un po’ meglio chi siamo. Le mezioni possono essere utili se per caso hai un profilo personale e uno della attivita’. In questo modo li puoi collegare, inserendo nella BIO del profilo personale  la menzione a quello business. E viceversa. Se vuoi.

Un Link Che Val la pena Seguire
Anche di questo argomento ho gia’ parlato lo scorso anno ( nelle NL. 1 e 9 ) ma credo possa aiutarti a questo punto del discorso un ripassino.
Linktree.
Un modo intelligente e gratuito per rendere visibili non uno ma diversi link. Se ti servono, chiaramente.

Oggi siamo alla Newsletter 60

La carta di questa settimana  e’ Take a Walk  , fai una passeggiata.
Guardando la carta ( te la incollo, come sempre, a fine mail ) mi vien da pensare che il consiglio sia duplice: cammino interiore e cammino nella natura.
Mai come in questi giorni difficili, in cui siamo tenuti a rispettare con ancor piu’ attenzione un comportamento attento e rispettoso, il consiglio della carta e’ perfetto.
La natura con la sua bellezza e quiete ci possono davvero aiutare e ritrovare la stessa bellezza e calma in noi. E ne abbiamo tanto bisogno.
Quindi forza e coraggio, scarpette ai piedi, facciamoci qualche bella camminata, immergiamoci nella bellezza, lasciamo che lenisca le nostre ansie e paure.
(Se proprio non puoi smettere di muoverti da Host puoi dedicare qualche minuto a scattare delle foto dei luoghi che piu’ ami. Ti potranno essere utili sui toi canali social ).

Un Consiglio Pratico da Host 
Come anticipato nella scorsa newsletter il mese di marzo sara’ dedicato ad un unico argomento. Istagram.
Ne ho gia’ parlato lo scorso anno. Se ti sei persa le NL le puoi recuperare scaricando il mio eBook.
In queste 4 settimaneti invitero’ a riflettere su aspetti diversi: e’ un percorso che ho pensato di chiamare Istagram, ai blocchi di partenza.
Un percorso perfetto se ancora non hai un account Istagram ma ci stai pensando, da leggere d’un fiato se un account c’è l’hai e vuoi fare un veloce controllo.
Tireremo poi le somme di tutto il discorso nel gruppo Facebook, durante la diretta di venerdi’ 27 marzo, alle 11.
Ok. Possiamo iniziare.

Parte 1. Premesse

Te lo dico subito e a chiare lettere. Istagram non puo’ essere una destinazione.
E’ un mezzo, un canale di comunicazione.
Serve per portare i visitatori da un punto A ad un punto B.
E’ necessario quindi avere un punto finale dove portare i nostri potenziali ospiti per acquistare. 
Prima di aprire un profilo Istagram per promuovere il tuo B&B ti consiglio di realizzare un sito web, un luogo proprietario, cioe’ uno strumento che non sia in balia di dinamiche che non controlliamo ( i canali social possono chiudere da un giorno all’altro, e’ successo )  e dove puo’ avvenire la prenotazione.
Istagram e’ uno strumento a supporto, un canale di comunicazione sicuramente utile per catturare l’attenzione del nostro potenziale ospite e traghettarlo sul nostro sito.
[ A onor del vero prima bisognerebbe fare anche altro:
una indagine di mercato, un business plan, … ma questa e’ un’altra storia ].

C’è una eccezione, secondo me, a questa regola.
Se ti senti molto social puoi aprire il tuo account anche prima dell’apertura del B&B, ad esempio durante i lavori di ristrutturazione o di costruzione.
Puo’ essere un modo interessante di iniziare a farti conoscere, a parlare della tua idea, del tuo progetto, degli ideali che porti avanti. Del tuo territorio.
E’ un’idea per  iniziare a creare una comunity e a costruire fiducia nei tuoi potenziali ospiti.
Pensaci.
Un Link Che Val la Pena Seguire
E’ un link che ho consigliato nella NL. n.1 ma lo trovo pertinente nella parte  finale quando consiglia un profilo aperto prima dell’apertura della struttura. ( adesso sono on line )
Ottima idea, ottimo suggerimento, da utilizzare anche se sei già un Host ma stai facendo dei lavori di miglioramento o potenziamento.
Why Not?
Buona lettura.
http://bit.ly/2OiPoO3
Vita da host,marzo

Oggi siamo alla Newsletter 59

La carta di oggi e’ Use Your Hands  , usa le tue mani.
Questa carta direi che richiede davvero poche spiegazioni.
Sono sicura che sai bene a cosa si riferisce: qualunque sia l’attivita’ manuale che ti appassiona sai che vedere una tua idea materializzarsi tra le tue mani, ammirare la tua creazione e’ un momento di pura magia.
A volte la frenesia del nostro lavoro, la pigrizia, l’abitudine ci fanno dimenticare quanto siano importanti queste piccole/grandi cose. Questa settimana quindi decidi tu dove ma ” usa  le mani ” , crea , rendi visibile una tua idea, un sogno.
Puo’ essere legato alla tua vita da Host ma non necessariamente: se starai meglio tu stara’ meglio anche il tuo lavoro. Ne seno certa.

Consiglio Pratico da Host 


Oggi il mio consiglio e’ davvero pratico e prende spunto da una frase di Tim Ferriss :
Fare poco e Fare Bene.
Mi capita spesso di parlare con collegh@ Host e sentire che si lamentano di non avere il tempo per fare tutto. Il consiglio pratico di oggi  e’ pensato proprio per loro.
Tutto cosa?
Su questo punto si aprirebbe un mondo ma siamo in un NL, voglio essere concisa.
Ti dico io quali dovrebbero essere le cose importanti nella tua giornata da Host, quelle alle quali dare la precedenza.
Tutto il resto puo’ essere delegato, o fatto in un secondo momento.

  1. Dai qualita’ ai tuoi clienti, quelli in struttura e quelli che hanno gia’ soggiornato da te. Tradotto: per prima cosa ascolta ed occupati di chi e’ da te in questo momento, poi di chi e’ gia’ stato da te. Coltiva dei buoni rapporti.
  2. Occupati di tutte quelle attivita’ che ti procurano un fatturato immediato
  3. Occupati delle attivita’ per trovare nuovi ospiti
  4. Tutto il resto! 

Riflettici e, se ti va, fammi apere cosa ne pensi e quali sono le priorita’ della tua giornata da Host. Puoi farlo rispondendo a questa email o commentando il topi-post su Ig o sul nostro gruppo Facebook.
taggami, mi raccomando, cosi’ ti leggo.

Infine un link ad un approfondimento interessante


Nel caso tu non lo conoscessi, ti consiglio uno dei suoi libri piu’ famosi: american style, sicuramente. ma molto interessante.  Tim Ferriss


Vita da host, febbraio

Oggi siamo alla Newsletter 58

La carta di oggi e’ Make A Vision Board , costruisci una vision board ( non saprei tradurla in italiano. Se non sai di cosa si sta parlando puoi leggere qui ).
Vorrei tu prendessi il suggerimento di questa settimana come un gioco.
Un gioco che sceglierai tu se rendere serio, semiserio o semplicemente divertente ( se con te vivono dei bimbi il divertimento e’ assicurato ).

L’idea alla base ha a che fare con la forza della visualizzazione , parte fondamentale della manifestazione nel mondo materiale di cio’ che e’ dentro di noi,  livello di desiderio, di pensiero o di sogno.
Creare una Vision Board ( puo’ essere anche digitale, puoi usare Canvas per esempio e creare una immagine da tenere sul deskstop del pc )  è un modo potente per chiamare a te, per iniziare a materializzare, ciò che stai cercando. 
Puoi farla pensando alla tua vita, in generale, o focalizzarti proprio sul tuo B&B, sulla tua struttura. Funziona sia che tu debba ancora aprire ( super importante aver ben chiaro cosa si vuole e ti assicuro che cercare delle immagini che lo rappresenti aiuta molto a chiarirsi le idee ) o se hai gia’ un B&B. In questo caso la Vison Board potra’ contenere i tuoi obiettivi di fatturato ( why not? ) l’immagine di qualche servizio che sogni di aggiungere, gli interni che desideri, una colazione che vorresti proporre…hai infinite possibilità.

Io la faccio da qualche anno, una generale, mi focalizzo su come vorrei sentirmi alla fine dell’anno che sta’ per iniziare e creo una bacheca con immagini di cose, esperienze, parole che penso possano aiutarmi a sentirmi proprio come vorrei. E’ un modo “leggero” per fare chiarezza dentro di me, per scegliere su cosa focalizzarmi.

Una volta realizzata ( vedrai che bella sensazione ) dovrai posizionarla in un luogo tuo, privato, ma dove potrai vederla ogni giorno. Questo rafforzera’ dentro di te la tua visione.
E’ un esercizio che ti consiglio caldamente, anche solo come gioco. Bravissime le carte a proporlo all’inizio dell’anno. 

Consiglio Pratico da Host 


Oggi prendo spunto da una mail ricevuta due giorni fa’ ( un po’ anche dalla carta oracolo, lo confesso )  e ti invito ad immaginarti a febbraio 2023 e:

  1. Immagina che la tua struttura sia chiusa. I motivi non sono importanti, immagina solo che tu abbia chiuso tutto, camere, sito e canali social. Tutto.
  2. Ora cerca di immaginare: come si sentono le persone che hanno soggiornato da te ? I tuoi ospiti abituali, quelli ricorrenti o magari  le persone che avevano in programma di soggiornare da te. Come hanno reagito all’annuncio della chiusura?
  3. Fai un passo oltre: da chi andranno ora queste persone? Quali strutture, simili alla tua,  potrebbero ospitarli ?
  4. Questi competitors sono alla tua altezza? Chi soggiorna ora da loro (e prima soggiornava da te) trova soddisfacente la loro ospitalia’?

Inutile dirti che le risposte ideali a 3 e 4 sono: “nessuno” e “no”. Vanno bene anche “una o due” e “non totalmente”.

Piaciuto l’esercizio?
A mio modo di vedere troppe strutture ricettive propongono prodotti e/o esperienze facilmente sostituibili. Finché sarà così, finché condividerai il target con troppi competitor, finché ci saranno troppe alternative a ciò che fai, sarà difficile ingranare e crescere e continuera’ ad essere piu’ un discorso ci prezzo che di unicita’.
Pensaci.

Un Link per Approfondire

Sul discorso Visione & coo. ho scritto in vari post, tutti categoria Per Iniziare.
Se te li sei pers@ li trovi qui.

http://bit.ly/2OuyABJ

Oggi siamo alla Newsletter 57

La carta di oggi e’ Movement  , movimento.
Evidentemente questo mese le carte ci chiedono di ascoltare il nostro corpo.
La scorsa settimana, Massage, questa settimana, Moviment. Vedi tu.
L’invito e’ a sintonizzarci sui bisogni del nostro corpo, forse trascurato durante i mesi scorsi,  e ascoltarlo attentamente per scoprire come vuole  muoversi:
ci chiede piu’ flessibilita’, forza o semplicemente un po’ movimento libero?
Fidati, il tuo corpo sa di cosa ha bisogno.
Pensando alla nostra vita da Host so bene che movimento ne facciamo, e tanto, ma rimane comunque un buon consiglio : occuparci un po’ di noi, della nostra salute, del nostro benessere.
Il lavoro e’ ancora tranquillo e quindi perche’ non approfittarne?

Consiglio Pratico da Host


Oggi il consiglio pratico che voglio darti parte proprio da alcune riflessioni che mi ha suscitato la carta oracolo.

Il tuo business, la tua attivita’, e’ in movimento?
Se sei apert@ da poco forse questa riflessione non ti dira’ granche’ ma se, come me, sei “su piazza” da anni ( io quest’anno ne faccio 20 dalla prima apertura e 15 di ininterrotta attivita’. Auguri a me, gia’ da oggi! ) credo possa esserti utile.

Muoversi: in un mondo dove tutto cambia e anche velocemente, rimanere fermi e’ gia’ di per se un segnale di “morte”. Non credi anche tu?
Prenditi quindi un momento e prova ad osservare, con occhio neutrale, la tua attivita’.
Parti pure da quello che vedi, la casa, gli arredi, i complementi …
Passa poi ai servizi che offri, al tuo modo di comunicare, al marketing.
Ti sembra di essere “in movimento” o diresti piuttosto di avere una gestione “statica”?
Tutto e’ esattamente come quando hai aperto x anni fa?
Hai apportato modifiche? Con che frequenza? In che campo?
Un’ altro spunto di riflessione:
nell’immagine sulla carta c’è una sagoma in Vrkasana, la posizione dell’albero. E’ un Asana, una posizione di yoga, che ti permette di lavorare sull’equilibrio.
Muoversi, muovere il proprio business, implica necessariamente una perdita di equilibrio, nel momento in cui si lascia la situazione nota per quella ignota. Proprio come nello yoga. E’ proprio questa paura che, spesso, ci impedisce di “muoverci”, che ci blocca nel noto, nel gia’ fatto o, peggio ancora: ho sempre fatto cosi’.

Mi fermo qui.
Niente link oggi ma un spunto dal quale partire per questa riflessione.
Il tuo fatturato.
Parti da li.
Prendi i numeri e se ” si muovono ” , di anno in anno,  anche di poco, ma in maniera costante, chiaramente in positivo, ecco il segnale che anche tu e la tua gestione, vi state muovendo, nel giusto senso di marcia.
Se sono stabili o se stanno calando allora potrebbe essere il momento di muovere o smuovere un po’ il tuo business, la tua gestione.
Se non sai da che parte partire o se hai un’idea ma ti serve una piccola spinta possiamo sentirci.
Sono Qui Per te e’ il mio servizio dal quale possiamo partire. Ed e’ gratuito.

Oggi siamo alla Newsletter 56


La carta di oggi e’ Massage e mi scappa da ridere perche’ durante il mio viaggio in India mi sono regalata tantissimi massaggi ayurvedici ( ma anche balinesi, thailandesi…insomma, mi son coccolata ) e quindi sorrido all’idea che la prima carta al mio rientro mi parli ancora di massaggio.

Forse un invito a candividerne i benefici con te oggi?

La carta ti invita ad ascoltare ciò che il tuo corpo richiede.

Puoi sperimentare l’automassaggio, il massaggio del partner o recati in una spa locale per qualcosa di piu’ professionale. Se la cosa non ti spaventa puoi esaminare i problemi metafisici ed energetici legati alle parti del tuo corpo che si sentono a disagio o in cui hai lesioni. Direi che e’ un invito interessante, non credi anche tu?
In chiave Hosting? Be, mettiamola cosi’. Un bel massaggio fara’ sicuramente di te un@ Host piu’ rilassat@ e disponibile all’ascolto. Forse e’ proprio quello che ti serve per ripartire con il piede giusto? Fammi sapere.

Un consiglio pratico, da Host

Prima di partire per L’India ho pensato a come mantenere il tasso di lettura dei miei post su Fb, sulla pagine Fb del B&B.  L’idea era preparare un certo numero di post programmati che uscissero, a cadenza regolare, durante la mia assenza. Qualcosa che non richiedesse il mio intervento perche’ non sapevo che situazione avrei trovato in viaggio.
Alla fine ho preparato 9 post ( cosa molto facile, realizzabile direttamente in Fb ) li ho programmati, 2 a settimana piu’ uno al mio rientro, scegliendo prima di tutto gli argomenti che avrei trattato.
Apro una parentesi.
Una cosa sulla quale riflettiamo poco e’ che chi ci segue non sempre legge tutto quello che postiamo e, soprattutto,  non e’ detto che ci segua dal nostro primo post.
Ho quindi deciso di dedicare questi post al Blog Questa Casa e’ un Bed and Breakfast, blog nato nel 2014, legato al sito del B&B, che negli anni ho un po’ abbandonato ( ahime’ ).
Ecco quindi il mio consiglio di oggi.
Se stai cercando un argomento da trattare sui tuoi social poi ripescare il tuo blog e creare una “storia” pubblicando una serie di post. E’ stata, per me, anche una buona occasione per aggiornare il blog e sistemare alcuni link che, nel tempo, andavano aggiornati.
Alla fine ne ho fatto anche un post. Lo trovi qui.

Un link per approfondire


Programmare un post su Fb e’ davvero molto semplice ma ti ho cercato un articolo on line un articolo che ne parlasse. Nel caso tu abbia dei dubbi prova a dargli un’occhiata e ricordati che puoi sempre chiedere a me.
Lui e’ sempre il mitico Aranzulla.

Vita da host, a proposito di.

Questa e’ la terza ed ultima mail A Proposito Di…


Un format che ho pensato per queste settimane di gennaio in cui saro’ in viaggio in India.
Vorrei fosse un modo per rimanere in contatto, non perdere una buona abitudine e riprendere alcuni consigli delle mail dello scorso anno che trovo sempre attuali e … utili.
Spero lo siano davvero, per te ed il tuo lavoro.

A Proposito Di: oggi riguarda Google My Business.
Ti copio ed incollo i consigli che scrivevo nelle newsletter n 10,49 e 50.
Puoi recuperarle facilmente ( a questo link, password superhost ) nella versione completa con anche i rispettivi link di approfondimento che ti consigliavo.
Buona lettura!

1.Quando è stato l’ultima volta che hai cercato un ristorante o un negozio su Google? 

Scommetto che non è passato molto tempo.

Ecco perché consiglio sempre a chi ha azienda locale di iscriversi a  Google My Business

  • è gratuito
  • non occorre avere un sito web
  • puoi creare una scheda della tua attività con tutte le informazioni utili: indirizzo, orari di apertura / chiusura, recapiti, url, foto
  • puoi leggere le recensioni sulla tua attività e rispondere ai tuoi clienti
  • hai accesso a una serie di dati che ti danno informazioni utili per conoscere come le persone hanno trovato la tua attività

Vale la pena esserci, no?
Tra l’altro recentemente dalla possibilità di chattare direttamente con il cliente dalla scheda. L’ho iniziato proprio oggi!

2. Cosa voglio dirti di nuovo oggi?

Da tempo Google sta dando sempre piu’ importanza alle immagini nel Ranking 

Da tempo Google sta dando sempre più importanza alle immagini.

Secondo i dati registrati da SeoClarity da aprile di quest’anno, Google ha significativamente aumentato lo spazio dedicato alle immagini nella prima pagina dei risultati di ricerca, che è passato dal 24% al 34%. In pratica più di un terzo di tutte le parole chiave ricercate su Google ora forniscono come risultati delle Immagini.

Cosa fare quindi per non perdersi questa nuova opportunità?

É molto semplice: dedica più tempo a creare immagini del tuo B&B. E caricarne tante sulla scheda.

Se già investi del tempo su Instagram, dovresti avere già una buona base di partenza per Google My Business.

Non lasciare spazio alle foto dei tuoi utenti che non puoi controllare e fai meglio dei tuoi competitor.
Vuoi essere ancora piu’ precis@? Prima di caricare le foto inseriusci title , tag  e descrizione adeguati. Lascia una traccia facile da seguire.

3. Oggi torno a parlarti di Google My Business.


E’ davvero molto importante ottimizzarne la configurazione: una scheda ben fatta dara’ ancora piu’ visibilita‘ alla tua struttura anche nelle mappe di Google, una buona opportunità per aumentare il traffico verso il sito web del nostro B&B.

Ma è davvero così importante?


Si, stanne cert@. Agire sul profilo Google My Business può consentirci di risultare all’ interno del cosiddetto local 4-pack, ovvero nella lista dei 4 B&B locali che Google mostra a seguito di una ricerca organica.
Se non si rientra in questo range, la possibilità di essere trovati sulla mappa diventa veramente bassa. Ecco perché il Google Maps Marketing è considerato tra gli aspetti più importanti della Local SEO. Nell’ immagine sottostante potete vedere un esempio.
[ Se simulando la ricerca il tuo B&B non dovesse apparire tra i 4, prima di allarmarti controlla le date che Google propone per la ricerca. Se il tuo calendario e’ chiuso o non hai disponibilita’ in quei giorni chiaramente Google non ti propone. In questo caso cambio le date e riprova. ]

Come fare per esserci?


Molti sono i fattori che Google Maps tiene in considerazione quando ordina i risultati delle ricerche. Prima di tutto tiene conto della distanza e della categoria aziendale associata alla ricerca. Dopodiché i fattori su cui potete agire sono l’accuratezza e la qualita’ delle informazioni inserite e la frequenza degli aggiornamenti. Ricordi il discorso della scora settimana?
Non solo. Il numero delle recensioni effettuate dai vostri ospiti su Google, Metasearch e OTA, il loro punteggio, le risposte alle review e la partecipazione a Google Hotel Ads, contribuiranno in modo rilevante a questo scopo.
Insomma, tanta roba e tanto  lavoro ma non spaventarti.
Prova!

Oggi siamo alla seconda NL A Proposito Di e parliamo di Disintermediazione.

Ti copio ed incollo i consigli che scrivevo nelle newsletter n 33, 35 ,e 36.
Puoi recuperarle facilmente ( a questo link, password superhost ) nella versione completa con anche i rispettivi link di approfondimento che ti consigliavo.
Buona lettura!

1. Il consiglio di oggi in realtà è una domanda.
La prendo da lontano.
La scorsa settimana ero su fb, in un gruppo di “smanettoni SEO” ed una persona chiedeva ai membri del gruppo “cosa digitate quando cercate una struttura per le vostre vacanze?”
La domanda  ha chiaramente catturato la mia attenzione.
La risposta piu’ gettonata?
Vado su Booking, digito Hotel +¨paese.
E ci stà, lo faccio anch’io, soprattutto se viaggio all’estero.
Qualcuno usa Airbnb, qualcuno Trivago. Stop.
Nessuno ha citato altri portali o OTA.
Molti prenotano direttamente li’, qualcuno dice di andare su Google My business e cercare la struttura per recuperare un numero di telefono o una mail e chiamare nella speranza di strappare un prezzo migliore.
Era un gruppo di nerds, ok, ma il dato allarmante che voglio condividere con te oggi è questo:
nessuno “perde tempo” parole testuali, ahimè, a visitare il sito della struttura perché “sono brutti ed inutili”
Puoi immaginarti il mio sconforto?
La domanda che mi son fatta e che ti faccio oggi è questa:


val davvero la pena darsi da fare on line e off line, farsi conoscere, lavorare sul proprio sito, avere un booking engine e darsi da fare  per disintermediare?
(azzardo una risposta in questo post )

2. Mi piacerebbe dedicare questo mese ad un tema a noi ( host navigati ) molto caro.
La disintermediazione.
Cos’è? Val la pena lavorarci?
I pareri sono discordanti. C’è chi dice si e su questo argomento ha costruito il suo business e c’è chi dice no, che per le piccole strutture non vale la pena. Meglio affidarsi alle OTA ed al classico passaparola.
Ti dico subito la mia.
Io sono per il si, credo valga la pena almeno provarci.
Ma ti dico sinceramente: non è una cosa per tutti.
Disintermediare significa vendere le proprie camere senza utilizzare una OTA, cioe’ senza appoggiarsi ad un portale come Booking o Airbnb che mostra e vende le nostre camere per noi, trattenendo una provvigione. Giustamente, aggiungo io, visto il lavoro che fanno.
Alternative?
Approfondiremo nelle prossime settimane.
Cosa ti serve assolutamente? Un sito tuo!
Senza un sito e’ davvero difficile pensare di vendere in autonomia.

3. Continuiamo a parlare di Disintermediazione.
Numeri alla mano: che % di prenotazioni ti arriva dalle OTA? Piu’ o meno del 50%?
Se non hai questi dati ferma tutto e chiamami che ne parliamo. Tutto quello che non è misurabile, di fatto, non esiste. Affermazione brutale, mi rendo conto, ma vera. Soprattutto quando si parla di business.
Se tue prenotazioni arrivano solo dalle OTA preparati a rimboccarti le maniche ma abbi fede ( carta oracolo docet ). Con pazienza vedrai che le cose cambieranno
Come ti dicevo la scorsa settimana Disintermediare significa vendere le proprie camere senza utilizzare una OTA, cioe’ senza appoggiarsi ad un portale come Booking o Airbnb che mostra e vende le nostre camere per noi, trattenendo una provvigione.Giustamente, aggiungo io, visto il gran lavoro che fanno. Hai letto il mio post della scorsa settimana?
Ecco, cerchiamo di stupire piacevolmente il nostro potenziale ospite che ha fatto la “fatica” di cercarci on line magari dopo averci visto in una OTA. Fatica, abbiamo visto, niente affatto scontata.
Come? Tre  consigli al volo, tre temi sui quali lavorare seriamente. Da subito. Per ora te li butto li, li approfondiremo nelle prossime settimane.
Comunicazione : il potenziale ospite ci ha cercato on line e ci contatta. Al telefono, via mail, via whatsapp ( mi capita sempre sempre piu spesso ) va accolto con la massima cura. Lo stai facendo?
Sito Web: sempre lui, il potenziale ospite, e’ atterrato li, nel nostro negozio virtuale. Stupiamolo positivamente: come sei mess@ lato sito?
Valore Aggiunto: perché dovrebbe lasciare la comfort zone che le OTA gli offrono e prenotare direttamente con noi? Cosa gli offri in piu?

Ci vediamo lunedì.

Questa e’ la prima di tre mail A Proposito Di.


Un format che ho pensato per queste settimane di gennaio in cui saro’ in viaggio in India.
Vorrei fosse un modo per rimanere in contatto, non perdere una buona abitudine e riprendere alcuni consigli delle mail dello scorso anno che trovo sempre attuali e … utili.
Spero lo siano davvero, per te ed il tuo lavoro.


Proposito Di oggi riguarda la nostra Vita Off Line.

Ti copio ed incollo i consigli che scrivevo nelle newsletter n 2, 5 ,ed 8.
Puoi recuperarle facilmente ( a questo link, password superhost ) nella versione completa con anche i rispettivi link di approfondimento che ti consigliavo.
Buona lettura quindi e … buon anno nuovo!

1. Questa settimana ti consiglio di prendere tutte le recensioni ricevute quest’anno, analizzarle in maniera obiettiva e serena ed eventualmente riprogettare i tuoi prodotti e/o  servizi.
Mi spiego meglio: se leggendo in maniera attenta le recensioni mi rendo conto che più di una persona ha evidenziato, per esempio, che manca una mensola in bagno valuto con attenzione il consiglio e magari provvedo ad istallarla.
Se più di un ospite mi dice che ha avuto problemi con la linea wifi me ne occupo seriamente, se scrivono che il caffè non è buono … magari valuto di provare una diversa marca, o macchina. Spero di averti dato un’idea di come procedere.
Le recensioni, soprattutto quelle negative, sono un valido aiuto se utilizzate nel modo giusto.


2. Tieniti qualcosa per sorprendere il tuo cliente!

Qualcosa di cui non parli sul tuo sito o sui social o nel blog.
Una cosa piccola, non pensare a chissà che
Qualcosa che loro possano apprezzare, che susciti il famoso effetto wow!
Alcune idee che uso io:

  • un servizio navetta gratuito offerto dal ristorante più vicino, quello con cui collaboro (son 10 minuti a piedi ma, a volte, pesano). E’ un servizio del quale non parlo prima dell’arrivo, ed è molto apprezzato!
  • dolcetto o frutta, a seconda della stagione, di benvenuto. Lo lascio in camera o lo porto quando riconsegno i documento. Effetto wow assicurato!
  • set per tisana de/o caffè solubile con dolcetto tipico. E’ in camera, a disposizione. Apprezzata molto soprattutto da chi parte presto:-)
  • una bottiglietta d’acqua Omaggio (sembrerà banale ma evidentemente la maggior parte dei colleghi la fa pagare perchè i clienti son molto contenti)

Se il cliente ti dice prima del suo arrivo qualcosa di lui puoi personalizzare il gesto.
Susciterai così un doppio effetto wow!!!

Ultimo consiglio off line super wow: up selling!
Se puoi, quando puoi, offri al tuo ospite la camera migliore anche se ne ha prenotata una più economica!
A te costa pochissimo, lui lo apprezzerà moltissimo. Credimi.

3. Conosci una persona al Giorno
Ti vedo, stai ammiccando pensando: questa poi!
E’ un consiglio che ho ricevuto anni fa, partecipando ad un corso di formazione in aula.
Una cosa banale, in apparenza, ma niente affatto facile da realizzare.Te lo assicuro.
Si tratta di conoscere e far conoscere il proprio business a qualcuno nella vira reale o virtuale, scegli tu.
Il primo errore che abbiamo fatto quasi tutti ( ne parlo qui)
è dare per scontato che la fuori, nei due mondi, tutti sabbiano di noi! Gravissimo!

Prova questa settimana a raccontare della tua attività a qualcuno che conosci, magari da tempo, ma che non sa di cosa ti occupi.
Può essere il panettiere o la persona che ti è simpatica in un gruppo facebook, la tua vicina di tappetino a yoga o la mamma dell’amichetto di tuo figlio, vedi tu.
Potresti stupirti nello scoprire quante persone frequenti ogni giorno che non sanno della tua attività.
Prova!

A  lunedì.

Vita da Host: Benvenuta nel mio Mondo!
Pensieri, ispirazioni e consigli di una Host spettinata. Io.

NewsLetter numero 54, o n.2 del secondo anno.

La carta di oggi e’ Burning Bowl Ritual
RITUALE DELLA CIOTOLA BRUCIANTE
E’ arrivato il momento di lasciare andare. Sei pront@ ?
Il consiglio self care di questa settimana e’ un vero e proprio rituale, che puoi eseguire alla lettera ( se e’ nelle tue corde) o viverlo in modo piu’ metaforico.
Se ti va di farlo puoi prendere dei  pezzi di carta e annotare su ciascuno le cose che vuoi lasciare andare. Bruciali poi  in sicurezza e guardando la carta diventare cenere  senti il rilascio energetico mentre consciamente lasci andare ciò che ti trattiene.
Se credi sia troppo fuori dalla tua zona comfort ( va benissimo, non preoccuparti ) puoi limitarti a pensare al tuo anno da Host che si sta’ per concludere. Quali aspetti vorresti evitare di portare con te nell’anno nuovo? Potrebbe essere una tipologia di cliente, un servizio, un canale social o magari una persona dello staff.
Io nel 2020 non accettero’ piu’ animali, per esempio.
Dopo 15 anni ho deciso di cambiare.
Prenditi il tuo tempo per pensarci e poi fai subito un passo concreto in quella direzione. Subito. Questa settima. Non procrastinare.

Un consiglio pratico da Host


Passo numero due verso il Natale 
la scorsa settimana ci siamo occupati  della comunicazione della nostra apertura o chiusura ( eh si, va comunicata anche la chiusura! Puo’ essere anche questa una occasione per raccontare qualcosa di te e della tua struttura ) il passo numero due che ti consiglio e : pensa ad un dono!
Se sei un Host navigat@ sono sicura che ci hai gia’ pensato da tempo. Porta pazienza.
In realta’ io oggi ti consiglio due doni: scegli tu se realizzarli entrambi o optare per uno dei due. Sono solo suggerimenti. Io li ho testati e funzionano bene entrambi, chiaramente portano risultati diversi.

  • Pensa ad un oggetto da consegnare direttamente agli ospiti che soggiorneranno da te durante le feste. Qualcosa di semplice, che ti rappresenti. Io non pubblicizzo troppo la cosa in modo che sia una sorpresa per chi la riceve. Devo dire che e’ sempre molto gradita, spesso foriera di una buona recensione. Sicuramente di un buon ricordo.

[Lo scorso anno ho regalato dei sacchettini con la lavanda del mio giardino. Costo quasi zero, un pomeriggio di lavoro. E’ stata molto apprezzata ]

  •  Proponi un regalo On Line. Puoi utilizzare sempre Canva o lo strumento che preferisci: puo’ essere un buono scontoun servizio in aggiunta ad un soggiorno. Scegli tu in base alla tua realta’. Puoi poi scegliere se riservarlo solo a chi e’ gia’ stato da te ( inviandolo magari con una newsletter o mail o messaggio, anche su whatsapp ) o postarlo direttamente sui tuoi canali social. Anche in questo caso fai quello che senti essere piu’ in linea con il tuo modo di comunicare.

Una idea realizzabile subito?
Vai a sbirciare su Pinterest Natale : e’ una incredibile fonte di ispirazione!
In questo libro che ti ho consigliato lo scorso anno tra le tante cose interessanti c’è scritto:

“Si tratta di raccogliere buone idee,
perché piu’ se ne trovano di valide,
piu’ se ne possono scegliere come fonti di ispirazione”


Per oggi mi fermo qui.

NewsLetter numero 53 o 1 del secondo anno.

 
La scorsa settimana nelle storie di Istagram ho presentato il nuovo mazzo di carte Oracolo che ci accompagnera’ nei prossimi mesi di Vita Da Host.
Se te le sei perse e vuoi curiosare le puoi rivedere qui.
Le ho salvate in Vita Da Host.
Ti piacciono?
Lo so, sono un po’ tanto femminili e chiedo scusa alla quota maschile che mi legge. Spero vi possa comunque essere di ispirazione nell’occuparvi della parte femminile in voi ( o con voi ).


La carta di oggi e’ Plan a Vacation.


Mi e’ andata bene!
Iniziamo con una proposta self care che sono sicura potra’ essere accolta a braccia aperte da chiunque.
Plan noi lo tradurremmo con Pianifica ma in realta’, letteralmente, sarebbe Pianta. Quindi pianifica, se puoi, una micro o mega vacanza, “un viaggio che nutrira’ la tua mente, il tuo corpo ed il tuo spirito, in modo da  poter tornare a sentirti in equilibrio”.
Potrebbe essere una buona idea iniziare l’anno nuovo da Guest, non credi anche tu? 
Se non e’ un progetto realizzabile nel breve termine tu comunque ” pianta un seme”: inizia a programmare un viaggio, organizzalo nella tua mente. Si parte sempre da li’.
Lato Host ti direi che la carta ci invita a pensare ad una campagna che ci possa aiutare a far si che sia proprio il nostro B&B la meta del prossimo viaggio di un nostro ospite. Ti piace il suggerimento?

Un consiglio pratico da Host


Con la scusa della Challenge siamo arrivati un pochino sotto data ma non importa. Meglio tardi che mai.
Di cosa sto parlando? Del Natale!!!! 
Non so da te ma qui e’ gia’ ovunque. Ho la netta sensazione che gli addobbi vengano anticipati ogni anno e con loro arrivi in anticipo anche il lato B di questa meravigliosa festa.
L’ansia, la frenesia, il correre.
Ma torniamo a noi, Host.
Questa e’ la prima di tre newsletter che dedichero’ all’argomento.
Tre mail, tre aspetti, tre passi.
Puoi seguirli tutti o solo quelli che reputi adatti a te. 

Passo numero uno.
Comunica ai tuoi ospiti o potenziali tali che la tua struttura sara’ aperta durante le festivita’ ( potrebbe non essere scontato e comunque sempre meglio ribadirlo) e non dimenticare di informare anche su eventuali offerte da te create.
Come farlo?

  1. Parti dal tuo sito web. Puoi creare una pagina dedicata o scrivere uno o piu’ post sul blog. In questo caso ti consiglio di creare una categoria specifica cosi’ da poterli facilmente raggruppare e promuovere. Arricchisci il tutto con delle bellissime immagini a tema.
  2. Condividi la pagina, il post o parti di essi sui tuoi canali social. In questo caso ti autorizzo ad esagerare: la frenesia del natale aumenta il livello di distrazione di chi ci legge. Un solo post potrebbe passare inosservato. Chiaramente fai tutto questo fino a quando non sei al completo. 
  3. Se hai una newsletter e’ il momento di utilizzarla per fare arrivare l’informazione e l’eventuale offerta a chi ti segue piu’ da vicino 

Una idea realizzabile subito?

Addobba i tuoi profili social, tuo e della tua struttura, con foto copertina o profilo o entrambe a tema natalizio.
Puo’ essere anche una occasione per parlare di te, di come vivi tu il natale, dell’atmosfera nel tuo B&B…di raccontarti.

Se ti serve ispirazione puoi utilizzare Canva
E’ davvero molto semplice ed offre una ampia scelta anche nella versione gratuita. Ecco cosa ho preparato io.

Per oggi mi fermo qui.

La newsletter torna, puntuale,  lunedì.


Un abbraccio,
Cinzia

P.S. Se conosci qualcuno che pensi possa essere interessato a ricevere le mie mail condividi questo link.  Grazie.



Le carte che uso in questa NL sono le Sacred Self-Care Rituals

Ho scoperto i Tarocchi e gli Oracoli qualche anno fa e me ne sono innamorata. 
L’ho raccontato in un post, Tarocchi in bed and Breakfast. Why Not?
E ho creato anche una esperienza a tema: Tarocchi a Colazione.
Trovo siano molto utili anche lato business, per alimentare la creativita’ e darci una mossa nelle situazioni difficili.
Se l’argomento ti incuriosisce scrivimi. 


Questa newsletter è stata creata e spedita con il ♥