Cosa Leggo

Non so se lo sai ma sono una stacanovista della lettura.

Leggo da sempre, preferisco il libro tradizionale ma da qualche anno non disdegno nemmeno la versione kindle della quale apprezzo soprattutto la possibilità di condividere le parti evidenziate. Un modo veloce per estrarre contenuti interessanti da un testo. Lo pensi anche tu?

Se mi segui da un pò saprai certo che tendo a traslare amori e passioni nei vari campi della mia vita, dal privato al lavoro e viceversa.

L’amore per la lettura non è da meno e quindi mi sono inventata le

Letture Da Una Notte E Via e ho riempito le camere di libri brevi, secondo me bellissimi.

Se come idea ti piace rubala pure ed usala per il tuo B&B mi fa piacere. Usa l’ hashtag #LettureDaUnaNotteEVia e taggami così ti trovo.

(@iduenoci su istagram @cinziapedrani su twitter e facebook)

Ma torniamo a noi.

Se sei qui è perchè sei interessata a scoprire cosa sto leggendo oggi e la cosa mi piace molto perchè immagino tu sia mossa dalla mia stessa passione.

Eccoti accontentata con l’elenco dei libri letti da gennaio.

Ottobre 2018

Ottobre mi ha portato due letture, molto diverse tra loro.
Entrambe interessanti.
The Game, l’ultimo libro di Alessandro Baricco.
Premessa doverosa: adoro questo autore,
ho letto, e addirittura riletto,  per anni, e consigliato a tutte le persone che amo Seta. Pura poesia ❤️

The Game è un’altra cosa.

Non è un romanzo ma piuttosto un #saggio in molti tratti poetico, nel quale ricostruisce in maniera scientifica e dettagliata le tappe dell’avvento della tecnologia.
L’assunto sul quale si basa tutto il libro è:

“Crediamo che la rivoluzione mentale sia un effetto della rivoluzione tecnologica, e invece dovremmo capire che è vero il contrario”.

Bisogna invertire quella dannata sequenza: prima la rivoluzione mentale, poi quella tecnologica.
Non chiedetevi che tipo di mente può generare l’uso di Google, chiedetevi che tipo di mente ha generato uno strumento come Google”.
Mi ha colpita molto: non lo avrei mai saputo pensare da sola ma lo trovo molto vero!
Aggiunge poi:
” Perché l’uomo nuovo non è quello prodotto dallo smartphone: è quello che lo ha inventato, che ne aveva bisogno, che se l’è disegnato a suo uso e consumo, che lo ha costruito per fuggire da una prigione, o rispondere a una domanda, o zittire una paura”.
Tutto questo nelle prime 50 pagine.
Un libro non facile ma molto interessante e che pone ed invita a porci  molte domande, spesso non facili.
Se anche tu, come me, trascorri del tempo nell’ oltremondo ( così lo chiama lui ) potresti trovare utile la sua mappa 🙂
Il secondo libro letto è Il Canto Del Cuore, del Maestro Thich Naht Hanh.
Credo sia l’autore più letto, da me, in questo 2018 ❤️
E’ una raccolta di strofe, canti, pratiche, cerimonie e discorsi elaborati utilizzati regolarmente da monaci e laici durante le cerimonie.
L’ho acquistato perchè parte di un percorso che sto’ seguendo on line, Tre Mesi Con Il Corpo. 
Un percorso nato da un’idea del Maestro.
Trovi tutte le info qui.
E’ uno libro che potresti trovare  utile se già conosci questo mondo:
in un solo testo hai le pratiche quotidiane, le gatha, le cerimonie e 25 tra i principali discorsi del Buddha e dei suoi discepoli illuminati.
Abbi piena coscienza che tutto ciò che è accaduto e tutto ciò che accadrà si trova in ogni tuo passo. Che sempre crescano fiori e frutti nei luoghi che i tuoi piedi hanno toccato.” T.N.H.
Un piccolo manuale, un grande aiuto nel cammino verso la Consapevolezza.

Settembre 2018

Il primo libro di questo mese è una Ri-lettura.

Era tutta estate che ci pensavo ma per convincermi a farlo è servito un video che ho trovato “casualmente” su you tube.

Questo.

Il libro non ha bisogno di presentazioni ne tanto meno del mio commento.

Mi permetto però un consiglio: se non lo hai ancora letto, fallo.

Se dipendesse da me credo che lo inserirei come libro di testo dalle medie in poi. Una rilettura all’anno, come ha fatto  Steve.

Il libro lo trovi qui.  Io lo avevo letto nel 2014: ero all’inizio, praticavo yoga da pochi mesi, e sentivo l’esigenza di approfondire. Ho iniziato da qui e non ho più smesso, ne di praticare ne di approfondire.

E’ un libro “a strati”: ha diversi livelli di comprensione che dipendono dallo stato del lettore. Credo sia per questo che Steve lo rileggeva: sono sicura che ogni volta coglieva qualcosa di nuovo, che nella lettura precedente non lo aveva colpito. La stessa cosa è successa a me in questa seconda lettura.

Nelle mie pause pranzo al lago, Self Care del mese ( trovi come,dove e perchè su istagram ) ho preferito il kindle.

Lo leggo bene anche senza occhiali e non corro il rischio di sgualcirlo ( mi rende triste  rovinare un libro ).

Due i libri di questo mese.

Questo. Interessante, forse troppo ricco di argomenti che avrebbero richiesto un maggior approfondimento ma comunque interessante.

In breve:

” Leggere, aggiornarsi e formarsi sono fondamentali per migliorarsi. Servire ed accogliere è una predisposizione
genetica, ma per farlo in maniera adeguata occorre
studiare, informarsi. Facile, semplice. Questo è un testo di web marketing dedicato a tutti gli operatori del
turismo che hanno voglia di innovare, per far stare bene i propri clienti e per trovarne di nuovi”

Credo tu possa intuire perchè l’ho letto!

Ho però un altro motivo per consigliarlo.

Tutti i proventi derivati dalla vendita di questo libro saranno devoluti ad una associazione di volontariato, La Prima Coccola, che si occupa di dare sostegno ai bambine del reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale di Rimini. Grande scelta.

La Cura del Silenzio di Kankyo Tannier.

Genere completamente diverso, sempre su Kindle.

Lei è una monaca zazen giovane ed intraprendente. Una monaca 2.0. Così si definisce.

Il libro è ricco di consigli, esercizi e link. Il tema è il Silenzio.

Tema affascinante, non credi anche tu?

“Miei cari discepoli, alla folla preferite la solitudine. All’agitazione, preferite la calma. Al chiasso, preferite il silenzio”. Le ultime parole del Buddha.

Questa la citazione che da l’incipit al libro.

Me lo ha consigliato il mio Maestro di yoga: gli avevo raccontato che nel rileggere il libro di Yogananda mi aveva colpito molto scoprire che Gandhi osservasse, da anni, un giorno alla settimana di silenzio.

” … una vitale esigenza spirituale. Imporsi periodicamente il silenzio non è una tortura ma una benedizione”.

Per una sincronicità che sto imparando ad amare, lui mi ha consigliato questa lettura. Ed io oggi la consiglio a te, se, come me, intuisci la forza di questa pratica.

“Quando un esempio vi parla, imitatelo!”

lo dice lei, in questo libro.

Credo sia un ottimo consiglio.

Agosto 2018

Ultimo libro letto finito proprio ieri sera: eccolo.

L’ho visto in offerta su Kindle e non ho resistito.

E’ un libro molto semplice da leggere, veloce e scorrevole.

Come tutti i libri di questo tipo ha un’idea di fondo centrale:

“Tutto è lì per essere preso! Per prima cosa devo capire che cosa valga la pena rubare…è questa l’unica cosa che conta”

e poi una serie di  spunti molto, apparentemente scontati, ma che val la pena ricordare:

  • è utile vivere in mezzo a persone interessanti
  • il cibo è importante: mangia bene!
  • siamo qui per un motivo: fare amicizia
  • una sola regola: comportarsi bene

Aggiunge di prendersi cura di se, fare ogni giorno un lavoro, non importa quale e a fine giornata chiedersi quale sia stato l’evento migliore.

“…allora verrà in mente una particolare tonalità luminosa del cielo, o un’espressione colorita udita da qualcuno, oppure quell’insalata deliziosa gustata a pranzo”.

Prima avevo letto questo bellissimo libro.

L’autrice ha scritto anche il famoso “Mangia, Prega, Ama” da cui è stato tratto il film. Se non lo hai letto rimedia subito, e poi dimmi.

Torniamo a questo libro.

Si parla di creatività, di idee, di come vivere in maniera creativa.

E’ autobiografico, nel senso che l’autrice parte dalla sua esperienza personale, ma è utilissimo per tutti, perche’ tutti noi siamo creativi anche se a volte ce ne scordiamo.

“La creatività è qualcosa che lega un essere umano ai misteri dell’ispirazione”

L’idea base del libro è  che

“l’universo seppellisce gioielli preziosi in ciascuno di noi, poi si nasconde per vedere se li troviamo … la caccia per dissotterrarli è la vita creativa. Il coraggio per dissotterrarli … distingue una vita ordinaria da una vita piena d’incanto”

Interessante vero!

Ma non finisce qui.

La sua idea che più mi piace è che le idee siano forme di vita energetiche sparse nell’etere, nell’universo, separate da noi ma in grado di interagire con noi. Hanno bisogno di noi per rendersi manifeste quindi loro ce la metteranno tutta!

Non so cosa ne pensi tu ma a me questo modo di vedere le cose piace un sacco.

Chiaramente nel libro spiega bene il tutto, da anche un sacco di consigli e racconta tanto di se.

Insomma, la maestrina che c’è in me promuove a pieni voti l’autrice (della quale mi ero perdutamente innamorata per via di Mangia, prega,ama) ed il libro con un bel 10.

Sempre ad agosto ho letto anche questo 

Più che letto direi divorato! L’argomento mi affascina molto: La Luna, le sue fasi, la sua energia e soprattutto la sua influenza su di noi.

L’autrice parlando del libro dice che quella che lei illustra  è “una tecnica per riallinearti alla Natura e lavorare sul processo di manifestazione”.

Tu che rapporto hai con La Luna?

“Ricorda sempre che le stelle e il cielo si muovono con te, ti guidano verso l’obiettivo, a volte nascosti dalle palme della tua vita”.

 

Luglio 2018

Stavo già pensando alla fattibilità di questo progetto. Non posso negarlo.

Ho riletto questo e poi, sempre dello stesso autore, questo.

Due libri sicuramente originali ed innovativi che mi hanno aiutata a pensare un pò fuori dagli schemi.

“Essere strambi (cioè non-normali, anomali, fuori dagli schemi) significa aver fatto una scelta, aver sostenuto ciò in cui si crede e fatto ciò che si vuole”.

Questo, in sintesi, il suo pensiero riferito alla persona.

“L’essenza della mucca è la straordinarietà”

questo invece per il prodotto.

Le due cose, evidentemente, sono collegate.

Se sei una persona stramba e più probabile che il tuo prodotto sia una mucca viola!

Per bilanciare ho letto anche questo bel libro del Maestro Tich Nhat Hanh.

Se avrai la pazienza e la curiosità di leggere tutta la pagina ne troverai molti suoi, lo adoro.

Riassumerlo è impossibile, se ti interessa l’argomento e come me pensi di essere un Anima temporaneamente incarnata in un corpo credo tu lo debba leggere.

“… concediamo a noi stessi la possibilità di cambiare, di acquisire profondità”.

T.N.H.

In 2 giorni ho letto anche  questo.

L’ho letto per curiosità e forse un po anche per  “dovere” .

Ogni tanto inserisco qualche libro tecnico, per tenermi aggiornata, per cercare di capire meglio, per entrare in contatto con competenze diverse dalle mie.

Confesso che è più faticoso, per me, di un libro sulla meditazione Vipassana ma si può fare.

L’idea interessante che ho portato a casa è che la SEO non solo non è morta ma è qualcosa di diverso da una serie di aride regole. O meglio, qualcosa di più. Per gli autori è un’ arte. E io mi trovo d’accordo. Fare SEO nel 2018 è principalmente un atto creativo, e quindi artistico: google premia i migliori , quelli più genuini e meno invasivi, più utili per l’utente finale.

Ah, dimenticavo: tieni d’occhio la velocità del tuo sito web, da pc ma soprattutto da smartphone.

Sarà sempre più il fattore di ranking fondamentale.

Giugno 2018

Mese interessante questo giugno.

Ho letto questo  su consiglio di Giada Carta e, nonostante l’osticità dell’argomento (preparati perchè sarà tema di uno dei miei prossimi post) devo confessare che mi è piaciuto molto.

L’idea di base:

il rapporto che abbiamo con il denaro influenza profondamente la nostra salute….quando si è sane finanziariamente è molto più facile esserlo anche fisicamente.

Partiamo bene, non credi?

L’autrice, partendo dalla sua vita privata, porta avanti l’idea che il rapporto che abbiamo con il denaro è una vera e propria relazione, una storia d’amore.

Come in tutte le relazioni, il segreto per gestire le difficoltà sta dentro di noi.

Un libro sul denaro quindi ma con un taglio davvero particolare: ci sono molti consigli, esercizi, le indicazioni per un diario, il Money Love, ed un sacco di risorse on line.

Bello, merita  soprattutto se non hai mai fatto un budget e se non sapresti dirmi, con precisione, l’ammontare delle tue spese lo scorso mese. Me too.

 

Maggio 2018

Ho scoperto la teosofia leggendo questo piccolo ma potente libro sui sogni.

Sono da sempre affascinata da questo argomento, ciclicamente leggo qualcosa o chiedo consigli cercando di colmare una grande curiosità innata.

L’idea interessante portata avanti dall’autore è che se ” un uomo desidera raccogliere nella sua coscienza di veglia il beneficio di ciò che l’Ego può imparare durante il sonno, gli è assolutamente necessario acquisire il dominio dei pensieri, vincere tutte le basse passioni ed armonizzare la mente con concetti superiori”.

Non male, non credi anche tu?

Sempre a maggio ho letto due libricini del Maestro Tich Naht Hanh:

questo e questo

Due letture semplici ma mai scontate, due idee regalo che sapranno piantare un seme di curiosità anche nelle menti più razionali.

“La Mente può andare in mille direzioni

ma su questa via amorevole cammino in pace.

Ad ogni passo una brezza delicata,

ad ogni passo sboccia un fiore”.

Aprile 2018

Questo libro è semplicemente un gioiello, una meraviglia, un dono grande e prezioso.

Non è per tutti, me ne rendo conto, ma potrebbe esserlo perchè è scritto benissimo ed è anche molto scorrevole.

Da quando ho iniziato a praticare yoga ho, in maniera assolutamente inconsapevole, iniziato ad avvicinarmi al mondo orientale e sono arrivata alla filosofia buddista. Ne son rimasta affascinata. In questo libro Tich Nhat Hanh ricostruisce la vita del Buddha, il principe Siddharta, in base ai testi canonici pali e cinesi. Un romanzo, una biografia, un testo di studio … un mondo, almeno io lo vissuto così.

Consigliatissimo se anche tu sei attratta da questa filosofia.

Marzo 2018

Complice una vacanza con uno dei tre mammoni ho letto questo.

Un romanzo, da non credere!

Non mi capita spesso.

Devo dire che me lo son goduto. Scritto discretamente, storia abbastanza originale, ci sono tanti animali, ci si commuove … insomma c’è tutto il necessario.

Per bilanciare ho poi letto Danza della Realtà.

Lui è un’altro dei miei Maestri.

Ho iniziato  a studiare i Tarocchi sul suo libro e con le sue carte e, dopo aver letto questo libro, devo dire che la mia ammirazione per lui è salita ulteriormente.

Nel libro racconta una parte della sua vita, l’infanzia e poi una parte dell’età adulta. Che vita! Che sofferenze, quanto dolore ha vissuto quest’uomo!

Non è una lettura per tutti. Vedi tu.

Febbraio 2018

Torna T.N.H con Sono qui per te libro bellissimo sull’amore e sulle relazioni.

“Quando amiamo bene non generiamo ulteriore sofferenza”

detto in altre parole: se ti fa soffrire, se fa soffrire,  non è Amore.

In appendice ci sono anche degli esercizi pratici che i monaci fanno a Plum Village,  delle meditazioni e, bellissimo, Il Sutra sulla Rete dell’Amore Fisico.

Ho letto anche Il Bambino ed il Mago.

Un libro veloce, dall’aspetto innocuo ma, stai attenta, non farti ingannare.

Salvatore Brizzi mette in questo breve romanzo tantissimi insegnamenti che, a saperli cogliere e coltivare, aggiungerebbero sicuramente valore alla Vita. Lettura ispirante sicuramente.

Gennaio 2018

Gennaio è il mese in cui si “ricomincia” : dopo la pausa più o meno lunga delle festività si riprendono i ritmi lavorativi, si fanno progetti, propositi.

Uno dei miei era di leggere un libro al mese in inglese. Inutile dire che il proposito è fallito clamorosamente. Uno dei pochi, ammetto.

Ho iniziato quindi il mese con questo.

Un “classico” per chi legge libri economico/motivazionali.

Ricco di esempi di “startup” racconta di piccole imprese, messe su con pochi soldi anche in contesti davvero al limite (per esempio racconta di due piccole iniziative imprenditoriali in Africa ed in India).

Il messaggio è che l’iniziativa personale, l’inventiva e la determinazione, possono voler dire molto, al di là del contesto in cui ti trovi a vivere.
Lettura piacevole, nonostante la lingua, consigliato soprattutto per i super precisi e maniaci di perfezione che rimandano sempre.